Contenuto sponsorizzato

Scoppia la caldaia e va in fiamme una casa. Distrutta anche un'auto. Paura a Villazzano

L'incendio prodotto questa mattina a San Rocco è stato domato. A causarlo sarebbe stata l'esplosione di una caldaia a gas, per poi propagarsi ad un'auto parcheggiata nel garage. Nessun ferito ma tanta paura. Accompagnato al pronto soccorso un anziano, parso particolarmente agitato

Di Davide Leveghi - 22 settembre 2019 - 14:23

TRENTO. Si è concluso senza vittime l'incendio prodotto stamane in località San Rocco di Villazzano, dove lo scoppio di una caldaia ha provocato fortunatamente solo tanto spavento. Il fatto è avvenuto verso le 11, quando a seguito di un forte botto, da un edificio di via Castel di San Rocco ha cominciato a salire una colonna di fumo visibile anche da molto lontano.

 

Alla base dell'incendio ci sarebbe l'esplosione di una caldaia a gas posta nel garage, ma tuttora rimangono ignote le cause. Dopo lo scoppio, anche un'auto lì parcheggiata ha preso fuoco.

 

Paura a Villazzano, scoppia una caldaia e prende fuoco una casa

Immediato l'intervento dei vigili del fuoco di Povo e Villazzano, che hanno domato le fiamme. Sul posto anche i soccorsi, con il trasporto al pronto soccorso di un uomo anziano apparso particolarmente agitato, anche se illeso.

 

L'esplosione, fortunatamente, non ha provocato alcun ferito. Le famiglie che abitano l'edificio sono state evacuate.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 giugno - 20:29

Il decesso è avvenuto a Campitello di Fassa, un lutto che ha scosso la comunità. Ci sono 5.438 casi e 468 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%

04 giugno - 19:59

La motivazione usata dal presidente per i market è che le persone ormai si sarebbero disabituate a fare la spesa la domenica. Ma se il tema è certamente affrontabile (anche i sindacati chiedono le chiusure) richiede analisi e spiegazioni un po' più approfondite perché avrà ricadute in termini economici, occupazionali e di qualità dei servizi. Sulle mascherine per ora resta l'obbligo

04 giugno - 19:07
Complessivamente ci sono 5.438 casi e 468 morti legati a Covid-19 da inizio epidemia. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato