Contenuto sponsorizzato

Si intrufolano in un appartamento ma vengono scoperte dal proprietario, due diciottenni nei guai

A finire arrestato anche un ragazzo di 20 anni che faceva da "palo". Ai tre sono stati attribuiti tre furti fatti il 14 e il 15 agosto 

Pubblicato il - 17 agosto 2019 - 12:16

BRUNICO. Si sono intrufolate in un appartamento per rubare ma sono state scoperte dal proprietario. A finire nei guai due ragazze di appena 18 anni di Bolzano.

 

La vicenda è avvenuta nella giornata di Ferragosto in un appartamento a San Giorgio di Brunico e ha visto l'intervento dei carabinieri di Bressanone in collaborazione con i colleghi di San Candido, di Brunico e della stazione di Dobbiaco.

 

Le due donne sono state sorprese all’interno dell’appartamento dal proprietario, il quale ha avvisato subito i Carabinieri che sono giunti prontamente sul posto. Le due non sembrava stessero agendo da sole e per questo i carabinieri hanno avviato immediati alcuni accertamenti.

 

Le tempestive attività di indagine, incrociando le immagini di video sorveglianza e alcune testimonianze, hanno consentito di rintracciare un ragazzo di 20 anni che sostava poco distante dall’appartamento a bordo di un’auto. Dopo aver notato l’arrivo dei Carabinieri il ventenne si era allontanato repentinamente ma l’allarme diramato dai Carabinieri ha consentito di bloccarlo a Bressanone mentre stava per imboccare l’autostrada in direzione sud.

 

Si è riusciti a ricostruire il “modus operandi” del trio, appurando come l’uomo, dopo aver individuato gli obiettivi, aveva accompagnato sul posto le due ragazze e con un grosso cacciavite o un “piede di porco”, forzava una porta o una finestra, dando l’accesso all’appartamento e  ponendosi poi all’esterno per fare da “palo” mentre le donne operavano all’interno.

 

Gli uomini dell’Arma con meticolosità e pazienza, sono però riusciti a ricostruire gli spostamenti in provincia dell’uomo e delle due giovani, riuscendo ad attribuire loro non solo il tentato furto di Brunico, ma ulteriori 3 furti eseguiti tra Dobbiaco – San Candido e Brunico, realizzati nel corso del 15 agosto e del giorno precedente.

All’interno della macchina dell’uomo, sono stati sequestrati oltre agli arnesi da scasso, due telefoni cellulari, risultati oggetto di furto, e la somma in contanti di circa 700 euro, ritenuta provento dell’attività illecita. Ora tutti e tre dovranno rispondere di furto e tentato furto in concorso alla Procura della Repubblica di Bolzano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 febbraio - 05:01

Aderiscono al Fondo di solidarietà circa 8.700 aziende trentine per circa 54 mila lavoratrici e lavoratori tra scuole e asili, comparto del turismo, commercio e servizi. Grosselli: "Si possono garantire le integrazioni salariali e l'utilizzo della cassa integrazione. Vale anche per stagionali e contratti a tempo determinato"

27 febbraio - 10:18

Secondo terribile nottata per i vigili del fuoco che non sono ancora riusciti ad avere ragione dell’incendio scoppiato al confine con il Trentino. Due canadair e quattro elicotteri in azione

27 febbraio - 08:07

E' successo ieri sera nel veronese, sul posto anche il soccorso alpino per riuscire a recuperare due dei quattro feriti rimasti nelle scarpata. Un 23enne incosciente all'arrivo dei soccorsi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato