Contenuto sponsorizzato

Sicurezza, i tassisti trentini: ''Serve più controllo in piazza Dante'. Intanto prende il via il 'Taxi Rosa': buoni sconto per le donne che viaggiano da sole di notte

Sono una quarantina i soci iscritti alla cooperativa Radio Taxi Trento che operano sul territorio provinciale. "La sicurezza negli anni è diminuita" ha spiegato il presidente Braccia. Al via, intanto, il "Taxi Rosa" per donne e minori che possono usare i mezzi nella fascia notturna con un buono sconto di 5 euro

Pubblicato il - 19 novembre 2019 - 19:41

TRENTO. Persone alterate da sostanze stupefacenti o alcol oppure chi decide di farsi il viaggio e poi non pagare. Episodi di aggressioni sia verbali che fisiche non sono mancate ma senza fortunatamente che ci siano state delle conseguenze gravi. “La situazione non è ovviamente come nelle grandi città ma anche a Trento negli ultimi anni la sicurezza è peggiorata”. Andrea Braccia, presidente della Cooperativa Radio Taxi ha tracciato una situazione pressoché tranquilla per i 39 tassisti che operano in città a tutte le ore del giorno senza però nascondere la preoccupazione di una situazione che con il passare degli anni è cambiata notevolmente.

 

La Cooperativa Radio Taxi Trento è nata nel 1981 e ogni giorno sulle nostre strade ci sono una quarantina di taxi in servizio che girano spesso senza mai fermarsi per trasportare cittadini e turisti su tutto il territorio. Di questi, sono una decina i tassisti che viaggiano di notte e sono proprio quelle le ore dove i rischi sono maggiori.

 

Negli anni scorsi alcuni tassisti sono stati presi di mira. In una occasione uno è stato preso anche a pugni in faccia dal cliente che aveva appena trasportato e che non voleva pagare il conto. In un altro caso la questione è finita a Palazzo Thun con un intervento del consigliere di Forza Italia Cristian Zanetti che denunciava come un senzatetto avesse iniziato a prendere a calci tutti i taxi che si fermavano in stazione. (QUI L'ARTICOLO)

 

“Quello che noi chiamo alle istituzioni e alle forze dell'ordine – ha spiegato il presidente della cooperativa – è un maggiore controllo nella zona della stazione perché purtroppo in alcuni casi il pericolo è alto”. Negli ultimi anni quasi tutti i mezzi della cooperativa sono stati dotati di telecamere per motivi di sicurezza. “La piazza – continua – è stata lasciata andata un po' ed è per questo che servirebbe un controllo prolungato nel tempo”.

 

Ed ecco allora che c'è la questione sicurezza, oltre che la promozione della mobilità, nell'iniziativa che è stata lanciata dall'Amministrazione comunale assieme alla Cooperativa Radio Taxi Trento. L'obiettivo è quello di contribuire a soddisfare i bisogni di mobilità e sicurezza personale di donne e minori, utenti più esposti a possibili episodi di violenza che, per necessità o per scelta, si spostano nelle fasce orarie notturne quando il servizio di trasporto pubblico è ridotto.

 

Stiamo parlando del servizio Taxi Rosa, attivato sperimentalmente fino al 31 dicembre 2020. Il servizio consiste nella promozione e distribuzione alle donne, a prescindere dalla residenza, di buoni sconto dell’importo di 5 euro l’uno da utilizzare personalmente per gli spostamenti in taxi nelle fasce orarie notturne.

 

Possono richiedere i buoni le donne maggiori di sedici anni, registrandosi presso gli uffici del servizio Sviluppo economico, studi e statistica. I buoni, in carnet da cinque, nominali e non cedibili, sono validi fino al 31 dicembre dell’anno di emissione e sono utilizzabili per ogni singola corsa effettuata dalle 22 alle 6. Non sono cumulabili, se ne può quindi utilizzare uno per corsa e, per il momento, è previsto il rilascio ad ogni richiedente di un blocchetto per anno. Il buono può essere utilizzato solo se le donne viaggiano sole, accompagnate da altre donne o minori, nelle tratte con partenza e/o arrivo nel territorio comunale e comunque non distanti oltre cinquanta chilometri dal Comune di Trento. “Speriamo possa essere un piccolo ma importante segnale – hanno spiegato i tassisti – di collaborazione con l'amministrazione. Oggi serve rivedere tutta la piazza per la sicurezza dei cittadini”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 19:59

Nel rapporto odierno la Provincia specifica che sono 6 le persone con sintomi, mentre 42 sono stati individuati mediante l'attività di contact tracing. Una quindicina di casi è legata alle indagini condotte tra i raccoglitori di frutta, mentre un numero analogo invece è collegato a contagi avvenuti in ambiti familiari. Emerge anche oggi un caso legato ai cluster della filiera alimentare

01 ottobre - 18:12

Tante, brutte, immagini di serate balorde, di rifiuti abbandonati, di una città che la domenica, troppe volte, si è svegliata in queste condizioni. L'ultima volta questo weekend quando in pochissimi rispettavano le norme di sicurezza per evitare la diffusione del virus. Il comitato antidegrado: ''Sarebbe opportuno scrivere urgentemente un nuovo regolamento anche a Trento che dopo le 22 è vietato il consumo di alcolici all'esterno dei locali e le vendita stessa''

01 ottobre - 19:14

Era dai primi di luglio che non si registravano morti per Covid in provincia di Belluno. Ora i decessi totali sono 114. Otto i positivi nelle ultime 24 ore, 5 nel Cadore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato