Contenuto sponsorizzato

Sigilli al Mercatino di Natale più grande d'Italia: sequestrate alcune strutture a Milano

Quella che si annuncia essere la più grande attrazione natalizia del Paese (con i suoi 30mila metri quadri di struttura) oggi ha subito un brutto risveglio: sono stati apposti i sigilli dalla Procura di Milano a Grande Fabbrica dei Giocattoli, della Casa degli Elfi e della Casa di Babbo Natale

Pubblicato il - 13 novembre 2019 - 10:00

MILANO. Il ''Sogno del Natale'' di Milano questa mattina ha avuto un brutto risveglio. La Procura di Milano, infatti, avrebbe fatto apporre i sigilli al più grande villaggio del Natale d'Italia che il 22 novembre dovrebbe aprire i battenti trasformandosi in una delle proposte natalizie più allettanti di tutto il Paese. Eppure sarebbero state riscontrate una serie di violazioni della normativa antinfortunistica che avrebbero portato al sequestro le impalcature per la costruzione della Grande Fabbrica dei Giocattoli, della Casa degli Elfi e della Casa di Babbo Natale che non sarebbero risultate a norma.

 

A darne notizia La Stampa e Il Corriere della Sera che spiegano come il sequestro sia seguito a una serie di controlli operati dai tecnici di Ats e dagli agenti della polizia locale. Dalle verifiche sarebbe emerso che gli operai non lavoravano nel rispetto delle norme di sicurezza e igieniche previste nei luoghi di lavoro. Ora per la struttura comincia una corsa contro il tempo perché quanto accaduto rallenterà inevitabilmente le operazioni di allestimento anche se i lavori continueranno nelle aree non sottoposte a sequestro.

 

L'auspicio è che tutto si sistemi al più presto e che venga rispettata l'apertura, prevista per il 22 novembre per quella che già si annuncia essere il più grande villaggio natalizio d'ItaliaTrentamila metri quadrati posizionati all'ippodromo Snai di San Siro (QUI SITO). Il parco a tema si articolerà in diversi percorsi. Una grande fabbrica dei giocattoli, la casa degli elfi, la casa di Babbo Natale e il ricovero delle renne con la grande slitta. 

 

Spazio anche alle letterine dei bambini con una stanza dedicata alla scrittura e l'ufficio postale per spedirle direttamente al Polo Nord. Ma anche giostre e giochi. I più grandi potranno fare acquisti nel caratteristico mercatino in stile nordico e mangiare negli stand gastronomici allestiti nelle casette di legno.

 

Un'offerta unica nel panorama nazionale che non preoccupava, comunque, chi organizza i Mercatini di Natale di Trento (QUI ARTICOLO). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 20:18

La mappa del contagio comune per comune. Oggi in Alto Adige è stata chiusa la prima scuola della regione per un focolaio tra gli studenti

25 settembre - 19:15

Preoccupa il ritorno dei contagi, soprattutto in vista della stagione invernale e sulle piste da sci. Il consigliere del Patt Dallapiccola deposita un’interrogazione: Finora questa Giunta non ha dato dimostrazione di particolare prontezza di riflessi e di efficacia nelle risposte ai problemi che via via si presentano”

25 settembre - 16:21

Nelle ultime 48 ore in Alto Adige sono stati individuati quasi 90 positivi. Di questi cinque sono studenti di scuole diverse (ecco quali) dove scatteranno le normali misure di quarantena per i compagni mentre altri cinque sono stati individuati solo nell'istituto di Merano. Per sicurezza da lunedì 28 settembre fino a venerdì 9 ottobre 2020 compreso la scuola resterà chiusa e si torna alle lezioni digitali

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato