Contenuto sponsorizzato

Sorpreso a rubare, minaccia e aggredisce gli agenti della Polfer con una siringa. Arrestato un 31enne

L'episodio durante gli intensificati controlli estivi della polizia nelle stazioni e sui treni. Nei guai due writer di Bolzano: sequestrate 350 bombolette spray

Pubblicato il - 29 June 2019 - 11:07

TRENTO. Estate significa anche spostamenti in treno. Prosegue l'attività delle donne e degli uomini del compartimento di polizia ferroviaria per Verona e il Trentino Alto Adige (con competenza negli ambiti ferroviari di Verona, Vicenza, Trento e Bolzano) per la sicurezza a bordo dei treni e nelle stazioni. Nell'ambito della quale negli scorsi giorni un 31enne è stato arrestato: avrebbe cercato di sottrarsi al controllo degli agenti della Polfer con una siringa. Nei guai sono finiti inoltre due giovani writer.

 

Il primo episodio è avvenuto nella stazione di Vicenza lunedì scorso. Un 31enne tunisino sarebbe stato colto dagli agenti in flagranza di furto in stazione: nel tentativo di sottrarsi a un controllo della Polfer avrebbe aggredito e minacciato gli agenti con una siringa.

 

L'uomo è stato arrestato con l'accusa di resistenza, violenza a pubblico ufficiale e tentato furto aggravato.

 

Martedì, invece, nella stazione di Bolzano è scattata una denuncia per possesso di stupefacente nei confronti di un uomo tedesco e uno italiano.

 

Il giorno successivo due giovani writer di Bolzano sono stati denunciati per danneggiamento aggravato: gli agenti della Polfer li avrebbero trovati nello scalo ferroviario di Trento nell'atto di imbrattare alcune carrozze ferroviarie (qui articolo). Una perquisizione domiciliare si sarebbe conclusa con il sequestro di oltre 350 bombolette spray e del materiale fotografico.

 

Mercoledì a Verona, poi, tre cittadini indiani sono stati sottoposti al Daspo urbano e sanzionati ai sensi del regolamento di polizia ferroviaria per il disturbo e pericolo che avrebbero creato all'interno dello scalo ferroviario.

 

Infine alcuni numeri: nei cinque servizi straordinari che si sono sommati a quelli quotidiani, svolti con il supporto delle unità cinofile antidroga della polizia di Padova, sono stati controllate 1.021 persone, con l'impiego di 130 pattuglie in uniforme e 9 nuclei antiborseggio in abiti civili negli ambiti delle stazioni, 12 squadre a bordo treno per un totale di 25 convogli scortati.

 

Inoltre, sono stati effettuati 9 pattugliamenti lungo le linee ferroviarie, controllati 95 treni al momento della partenza o arrivo, ispezionate 141 borse, con l’utilizzo di moderni metal detector portatili, sia al seguito dei viaggiatori che in quattro depositi bagagli.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 19:52
Trovati 36 positivi, non sono stati comunicati decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 113 guarigioni. Sono 689 i casi attivi sul [...]
Cronaca
18 maggio - 21:40
L'allerta è scattata lungo la MeBo in direzione nord all'altezza dell'uscita per Terlano. In azione la macchina dei soccorsi, due le persone [...]
Politica
18 maggio - 17:18
C'è da evidenziare che i numeri rispetto al capoluogo sono molto diversi: 998 domande a Trento tra ottobre 2020 e aprile 2021, mentre a Rovereto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato