Contenuto sponsorizzato

Strage in Tirolo, per gelosia uccide l'ex fidanzata la sua famiglia e il nuovo ragazzo

I fatti si sono svolti questa mattina all'alba a Kitzbühel. Il giovane dopo aver ucciso cinque persone si è costituito al commissariato locale

Pubblicato il - 06 ottobre 2019 - 13:43

KITZBUEHEL. Una vera e propria strage: cinque persone uccise a sangue freddo e il colpevole sarebbe un ragazzo, un giovane di 25 anni che avrebbe scatenato il massacro per gelosia. I fatti si sono svolti questa notte in Tirolo, nella cittadina di Kitzbühel, nota soprattutto per gli importanti impianti sciistici. Le notizie sono ancora frammentarie ma quel che è certo è che il giovane è stato arrestato e a quanto riferiscono gli inquirenti avrebbe agito da solo. Intorno alle 4 del mattino sarebbe andato a casa della ragazza, una diciannovenne, per parlarle visto che lei avrebbe avuto una nuova relazione.

 

Il padre lo avrebbe, però, allontanato chiudendogli dietro la porta. A quel punto il ragazzo sarebbe tornato a casa sua e recuperata un'arma, a quanto risulterebbe legalmente detenuta dal fratello, sarebbe tornato alla casa della ragazza. Nel frattempo si erano fatte le 5.30 del mattino e dopo alcune resistenze il padre avrebbe riaperto la porta al giovane. A quel punto si sarebbe scatenata la furia omicida. Il ragazzo avrebbe prima sparato al padre, poi al fratello della diciannovenne e alla madre.

 

La ragazza, invece, si trovava in una dependance della casa con il nuovo fidanzato, un 25enne. L'omicida avrebbe raggiunto anche loro e, trovata la porta chiusa a chiave, si sarebbe arrampicato dal balcone e una volta raggiunti i due giovani li avrebbe uccisi senza pietà. A quel punto, compiuta la strage, è andato alla stazione di polizia di Kitzbühel e si è costituito.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 giugno - 11:51
Entra oggi in vigore la nuova ordinanza del presidente Kompatscher che prevede un alleggerimento delle misure restrittive. Via il coprifuoco e la [...]
Cronaca
21 giugno - 10:01
"Sono l'ultimo che dovrebbe fare la morale a chi vuole divertirsi, ma quello che state lasciando in piazza d'Arogno è uno schifo". Così il [...]
Società
21 giugno - 10:17
Sono quattro le tonche che quest'anno hanno portato le immersioni nel fiume Adige. Protagonista il "giudice" Lucio Gardin. Molte le persone che non [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato