Contenuto sponsorizzato

Terribile frontale nella notte nel veronese. Muoiono due donne: ghiaccio sulla strada

L'impatto è stato drammatico. A perdere la vita Elena Viviana Grigore, classe 1967, e Roxana Maria, che aveva solo 28 anni. Ferito il ragazzo che guidava l'altra auto

Pubblicato il - 15 dicembre 2019 - 10:37

VERONA. Ancora due vittime, ancora un terribile incidente probabilmente causato anche dalle strade ghiacciate. Sono ore drammatiche, queste, su tutto l'arco alpino per i tanti incidenti che si stanno verificando dopo che le condizioni climatiche hanno provocato diversi fenomeni di cosiddetto ''gelicidio''. La neve che si scioglie durante il giorno e poi le pozze che si ghiacciano, oltre al ghiaccio che si forma nelle ore notturne, sono all'origine di tanti scontri e anche quello avvenuto questa notte a Verona sarebbe da ricondurre all'asfalto ghiacciato.

 


 

Si è trattato di un terribile frontale tra una Golf e una Peugeot 206 a San Gregorio Veronalla, in provincia di Verona. Erano circa le 22 quando sulla strada provinciale 7 si è verificato l'incidente. Le due auto si sono centrate mentre stavano affrontando un rettilineo e l'impatto è stato tremendo. La Peugeot si è addirittura ribalta ritrovandosi con la parte anteriore completamente distrutta. A bordo si trovavano due donne, Elena Viviana Grigore, classe 1967, e Roxana Maria, che aveva solo 28 anni. Per entrambe non c'è stato niente da fare. Sono morte sul colpo schiacciate dalle lamiere. Ferito anche il ragazzo che stava guidando l'altra auto.

 

 

Sul posto sono arrivati subito i vigili del fuoco e la polizia stradale oltre al Suem che ha caricato il 22enne ferito e lo ha portato all'Ospedale Borgo Trento in codice rosso. Ora la polizia indaga sulla dinamica di quanto accaduto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 05:01

Ad alcuni sanitari, invece della prima dose del vaccino, è stata somministrata per errore una semplice soluzione fisiologica. Ora, anziché presentarsi per il richiamo dovranno essere sottoposti a un test sierologico per capire chi ha ricevuto il vaccino e chi no

21 gennaio - 19:47

Sono 279 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 27 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

21 gennaio - 20:22

L'albergo su corso Rosmini nel centro storico della città della Quercia resta operativo e cerca di reggere un mercato profondamente stretto e diverso. Marco Zani: "Cerchiamo anche di mettere in rete le peculiarità della zona, la vicinanza del Monte Baldo, la Campana dei caduti e i musei, così come le tante possibilità offerte dalla Vallagarina. Ideato offerte speciali per fa lavorare anche il ristorante la sera"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato