Contenuto sponsorizzato

Tragedia in provincia di Verona, muoiono due sorelle e un ragazzo dopo che l'auto si è schiantata contro un muro

Il terribile incidente è avvenuto intorno alle 13.30 in località Pilastro a Bonaviglio. Le vittime sono due sorelle di 15 e 20 anni e il fidanzato della ragazza maggiorenne di 23 anni. Tutti e tre sono di Ronco all'Adige

Pubblicato il - 07 dicembre 2019 - 16:29

BONAVIGO. Tragico incidente in provincia di Verona, tre ragazzi hanno perso la vita un incidente automobilistico.

 

Un'auto ha sbattuto violentemente contro il muretto di un'azienda e gli occupanti dell'abitacolo sono morti. Le vittime sono due sorelle di 15 e 20 anni e il fidanzato della ragazza maggiorenne di 23 anni. Tutti e tre sono di Ronco all'Adige.

 

Il terribile incidente è avvenuto intorno alle 13.30 in località Pilastro a Bonaviglio. Il giovane ha perso il controllo del veicolo in curva per finire poi fuori strada. 

 

Un impatto violentissimo contro il muretto che delimita un'azienda, un colpo che non ha lasciato scampo ai ragazzi.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanze, vigili del fuoco, carabinieri e polizia per effettuare i rilievi.

 

L'esatta dinamica della tragedia è affidata alla polizia. Secondo le prime ricostruzioni, la vettura stava provenendo da Minerbe in direzione Albaredo, quando all'altezza della curva ha sbandato per terminare la corsa tra un albero e un muro di recinzione. 

 

Le forze dell'ordine hanno isolato e messo in sicurezza l'area, mentre i pompieri hanno lavorato per estrarre i corpi dei ragazzi dalle lamiere dell'auto.

 

Nonostante il tempestivo intervento della macchina dei soccorsi, per i ragazzi purtroppo non c'è stato nulla da fare.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 05:01

Ecco raccontata in immagini (utilizzando alcuni dei post dell'onorevole Cattoi) gli ultimi dieci giorni dei nostri parlamentari tra pollici alzati, selfie e un Sutto che, ormai convinto di essere diventato un emiliano romagnolo, scrive: ''Questa domenica in Emilia-Romagna mettiamo la croce anche sul rettangolo col nome di Lucia Borgonzoni''. Cia: ''Auspicavo che il nome del candidato sindaco fosse fatto senza attendere le elezioni ritenendo che tale scelta spettasse ad una valutazione puramente territoriale''

25 gennaio - 19:21

Bisesti conferma l'impegno della Giunta per trovare una soluzione al problema della carenza degli insegnati di sostegno, ma le consigliere Coppola e Ferrari vanno all'attacco: “In 6 mesi solo risposte vaghe e inadeguate, mentre il progetto per la formazione dei docenti con Unitn sembra ancora in alto mare”

25 gennaio - 20:22

Trento abbraccia il presidente della Repubblica, oltre 20mila persone collegate per ascoltare l’intervento del capo dello stato: “Il carisma dell’unità si traduce in fraternità verso tutti, senza pregiudizi né barriere, fraternità come valore universale”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato