Contenuto sponsorizzato

Tragedia stradale, investe tre ragazzi e ne uccide due. Trentino indagato per omicidio stradale plurimo

La Procura di Verona ha aperto un fascicolo per l'uomo di 64 anni della Valle dei Laghi. Il terribile incidente è avvenuto giovedì pomeriggio. Sono in corso le indagini da parte delle forze dell'ordine. Entrambi i veicoli sono stati sequestrati per ulteriori accertamenti

Pubblicato il - 20 luglio 2019 - 08:30

TRENTO. E' indagato dalla Procura di Verona per omicidio stradale plurimo l'uomo di 64 anni della Valle dei Laghi che sulla strada 450, tra Lazise e Calmasino, giovedì pomeriggio ha investito tre ragazzi uccidendone due. (QUI L'ARTICOLO)

 

Una tragedia immane che è avvenuta poco dopo le 16. I tre ragazzi, tutti della provincia di Torino si trovavano con la loro macchina nella corsia di emergenza perché avevano problemi ad una gomma. Ad un certo punto, però, è spuntata una macchina con carrello che ha falciato i tre ragazzi. Uno è morto sul colpo, un altro è deceduto durante la corsa verso l'ospedale mentre il terzo è rimasto ferito gravemente.

 

Su quello che sia successo sono in corso le indagini da parte delle Forze dell'ordine. La macchina era guidata da una coppia trentina. Entrambi i veicoli sono stati sequestrati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 18:15

Il rapporto contagi/tamponi si attesta a 2,55%. Sono 15 i pazienti, 1 persona in più rispetto a ieri,ricoverati in ospedale, nessuno si trova in terapia intensiva. Il totale è di 6.662 casi e 471 decessi da inizio epidemia Covid-19

01 ottobre - 18:44

Sono molti i casi di positività registrati oggi nelle strutture scolastiche altoatesine. Dopo i due insegnanti riscontrati positivi nella scuola d'infanzia Dolomiti di Bolzano, altri due membri del corpo docente sono stati trovati contagiati. Questo ha portato alla chiusura fino a lunedì della materna per le operazioni di sanificazione

01 ottobre - 15:44

Oltre ai dettagli, riferiti dallo stesso medico veterinario ai militari del Cites, su come M49 abbia più volte tentato di scagliarsi contro la recinzione, M57 ripeta dei movimenti ritmati, Dj3 non si nutra per paura degli altri due esemplari, ecco cosa hanno riportato i carabinieri nella loro relazione: ''Si è ritenuto necessario ricorrere alla somministrazione quotidiana di integratore a base di acido gamma amminobutirrico, con effetto inibitorio del sistema nervoso centrale, per prevenire e controllare lo stato di stress di M49 (..) e M57''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato