Contenuto sponsorizzato

Tragedia sull'Antelao, precipita per circa 200 metri e muore il giorno di Natale

A lanciare l'allarme erano stati i familiari che non hanno visto arrivare il 48enne per il pranzo natalizio. Tempestivo l'intervento del Soccorso alpino e dell'elicottero ma la caduta si è rivelata fatale

Pubblicato il - 25 December 2019 - 17:42

BELLUNO. Tragedia sulle Dolomiti bellunesi, un 48enne è precipitato lungo un sentiero. Un volo di circa 200 metri che non gli ha lasciato scampo.

 

Una tragica escursione nel giorno di Natale per l'uomo, residente a Pieve di Cadore, che ha perso la vita in montagna.

 

A lanciare l'allarme erano stati i familiari che non hanno visto arrivare il 48enne per il pranzo natalizio

 

Le ricerche sono partite immediatamente e si sono concentrate nella zona di San Dioniso, dove si presumesse potesse trovarsi l'uomo.

 

Le unità del Soccorso alpino, che si sono serviti anche dell'elicottero, hanno iniziato a setacciare l'area, fino a quando il corpo non è stato trovato 200 metri a valle rispetto al rifugio Antelao.

 

Il 48enne sarebbe scivolato lungo il ripido sentiero, una caduta fatale. La salma è stata trasportata all'ospedale di Pieve di Cadore.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 January - 12:08

La normativa trentina impugnata da Roma, nel modificare la legge provinciale 4 del 1998 in particolare per quanto riguarda le modalità e le procedure di assegnazione delle concessioni, secondo il governo “avrebbe ecceduto rispetto alle competenze riconosciute alla Provincia dallo statuto speciale di autonomia” e violato l’articolo 117, primo comma della Costituzione, che impone il rispetto del diritto europeo, e in particolare il principio della libertà di concorrenza 'per' il mercato”

21 January - 11:47

Nell'ultimo bollettino dell'Azienda sanitaria altoatesina, emergono 566 nuovi positivi e 7 decessi. Il bilancio delle vittime in questa seconda fase si attesta così a 537 morti. Crescono i dati dei ricoveri in area medica, dell'indice contagi/tamponi e degli isolamenti domiciliari

21 January - 10:21

Il gelicidio sarebbe all'origine dell'incidente avvenuto attorno alle 6.35 all'imbocco della galleria dei Crozi, lungo la statale 47 della Valsugana. Sono 11 i mezzi coinvolti, tra cui un camion e un furgone, toccatisi dopo essere scivolati sul manto ghiacciato. 3 le persone ferite portate all'ospedale per accertamenti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato