Contenuto sponsorizzato

Tragedia sulle piste, due turisti si scontrano e uno perde la vita

L'incidente è avvenuto a Plan de Corones sulla pista Sonne. Trasportato all'ospedale il giovane rimasto ferito

Pubblicato il - 19 dicembre 2019 - 11:25

BRUNICO. Si sono scontrati mentre stavano scendendo lungo la pista ''Sonne'' del comprensorio di Plan de Corones e uno dei due uomini ha perso la vita. Si tratta di un 47enne che stava affrontando la bella pista degli impianti che sovrastano Brunico, che non presenta particolari difficoltà ma è proprio per questo spesso molto frequentata anche da sciatori non troppo esperti.

 

La pista, tra l'altro presenta, due cambi di pendenza in cui si riescono a raggiungere grandi velocità e quindi in caso di scontro l'impatto può diventare davvero importante mentre in caso di caduta la larghezza dei tracciati permette di avere buone vie di fuga.

 

I due uomini, però, si sono scontrati con violenza ed entrambi sono stati sbalzati a terra sbattendo ripetutamente. La vittima è un turista sloveno mentre l'altro sciatore, un 20enne tedesco, ha riportato una commozione celebrale ma, fortunatamente, non è in pericolo di vita. Il giovane è stato trasferito all'ospedale di Brunico. Sul posto, dopo l'incidente, sono arrivati i soccorsi e le forze dell'ordine per i rilievi e per accertare la dinamica dell'accaduto.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 gennaio - 10:39

Dopo ore di attesa, con trattative serrate tra le autorità sanitarie di Roma e di Milano sulla colorazione della Lombardia, sono state grosso modo confermate le classificazioni della scorsa settimana. Trentino ancora giallo, Alto Adige rosso. A cambiare sono solo 2 regioni

23 gennaio - 05:01

Ispra suggerisce un deciso cambio di rotta nella gestione dei plantigradi fin qui messa in campo dal Trentino: “Essenziale e necessaria una migliore e più trasparente rendicontazione da parte della Pat di tutti gli episodi potenzialmente critici”. Per gli esperti la prevenzione è più efficace di dissuasioni e abbattimenti: “Spesso comportamenti potenzialmente pericolosi possono emergere negli orsi come conseguenza di comportamenti umani non adeguati”

23 gennaio - 09:27

Si attendono i rilievi scientifici dei Ris. Oggi diverse squadre dei vigili del fuoco, assieme alle forze dell'ordine, con la strumentazione di ecoscandaglio verificheranno in profondità la presenza di eventuali cadaveri

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato