Contenuto sponsorizzato

Trascinato dalla corrente mentre fa canyoning sbatte la schiena e il piede gli rimane incastrato tra le rocce

L'incidente è successo ieri a Tremosine, nell'Alto Garda bresciano, a un 30enne che stava facendo questa esperienza con una comitiva di turisti tedeschi

Pubblicato il - 23 luglio 2019 - 15:56

TREMOSINE. Stavano facendo canyoning lungo il torrente San Michele, nella zona di Tremosine sul Garda, quando uno dei turisti, trascinato dalla corrente, è precipitato per diversi metri verso il basso finendo per sbattere la schiena contro le rocce. Subito sono stati allertati i soccorsi e l'uomo è stato elitrasportato all'ospedale di Brescia.

 

I fatti si sono svolti ieri pomeriggio intorno alle 17. Una comitiva di turisti tedeschi stava praticando canyoning lungo la Forra di Tremosine dietro il borgo di Campione, sulla sponda bresciana dell'Alto Garda. 

 

A fine escursione, nella parte finale del corso d'acqua, qualcosa è andato storto e uno dei partecipanti è stato trascinato lungo la gola per precipitare per svariati metri sempre seguendo il corso d'acqua.

 

L'uomo ha quindi sbattuto la schiena contro una roccia e il piede si è incastrato tra i messi. Le persone presenti con lui hanno subito chiamato i soccorsi e sul posto è arrivata immediatamente un'ambulanza da Limone e i vigili del fuoco di Salò e la Guardia costiera. L'uomo è stato soccorso e poi, viste le difficoltà per tirarlo fuori dalla forra, si è preferito far intervenire l'elicottero.

 

Caricato con il verricello sul mezzo il 30enne tedesco è stato elitrasportato in codice rosso all'Ospedale di Brescia ma, fortunatamente, non è in pericolo di vita. 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 novembre - 20:38

Sono 460 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 297 positivi a fronte dell'analisi di 4.323 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

26 novembre - 19:51

Mentre i contagiati comunicati da Fugatti e Segnana sono in costante calo, superati quasi ogni giorno dai guariti, il dato completo che comprende anche gli antigenici è meno rassicurante

26 novembre - 19:16

Il presidente ha fatto il punto sullo stato del contagio in Trentino spiegando che i dati sono buoni tranne quelli sulle ospedalizzazioni e le terapie intensive che sono in leggero peggioramento rispetto alla prossima settimana

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato