Contenuto sponsorizzato

Travolto da una valanga, i messaggi degli amici per Andrea Concini: ''Proteggici da lassù e guidaci come sapevi fare''

Guida alpina di Tuenno, 28 anni, Andrea Concini è stato travolto da una valanga. L'incidente è avvenuto poco sopra il rifugio Tuckett

Pubblicato il - 30 December 2019 - 08:59

TRENTO. “Dopo alcune esperienze di lavoro come artigiano ho capito che stare fuori, in montagna, era la mia vita. Stare a contatto con le persone, adulti e bambini mi da veramente tantissima soddisfazione e mi fa pensare che non sto lavorando, ma sto semplicemente vivendo un sogno, il mio sogno”. Aveva usato queste parole Andrea Concini nel suo sito internet per descrivere le passioni che portava avanti. Ieri, però, i suoi sogni sono finiti. Andrea, 28 anni, è stato travolto da una valanga mentre con altri amici e colleghi stavano salendo lo scivolo “Massari” (non distante dal rifugio Tuckett), nel gruppo del Brenta, con l’intento, una volta arrivati in cima, di scendere con gli sci. (QUI L'ARTICOLO)

 

Purtroppo però non ne hanno avuto il tempo, una valanga staccatasi intorno alle 11, li ha colti di sorpresa travolgendoli mentre stavano affrontando a piedi uno dei passaggi più ripidi “armati” di piccozze. Andrea Concini è stato trascinato a valle per oltre 200 metri. Per lui purtroppo non c'è stato nulla da fare.

 

Andrea, guida alpina di Tuenno, amava la montagna a 360 gradi. Amava viaggiare, scoprire cose nuove e questo suo modo di essere lo trasmetteva anche a chi gli stava vicino.

 

Saputa la sua morte tantissimi i messaggi di cordoglio. “Desidera i tuoi sogni, rincorri i tuoi obbiettivi , vivi la tua vita al massimo e goditi ogni istante.Stavi facendo ciò che amavi di più e ciò che ti faceva sentire vivo. Proteggici da lassù e guidaci come sapevi fare. È stato un onore conoscerti, buon viaggio” scrive un amico sulla pagina Facebook di Andrea.

 

Un altro messaggio è arrivato dall'Unione ciclistica Val di Non. “Nel dolore affiorano i ricordi di quando correvi in bici – viene scritto in un post - le soddisfazioni che ci hai dato, l'amicizia che ci hai riservato. Con la tua tempra di ciclista, con il tuo carattere caparbio e deciso, con la tua grande passione per la montagna hai raggiunto il tuo sogno diventando Guida Alpina con la nostra ammirazione. Purtroppo fra le tue amate montagne ci hai lasciato troppo presto. Con il pensiero e con il cuore siamo vicini ai tuoi cari che si troveranno un vuoto incolmabile, stagli vicino e proteggili da lassù. Ciao Andrea vogliamo ricordarti com'eri”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 ottobre - 20:33
L'assessore all'Istruzione della Provincia di Trento spiega: "In Trentino partiamo con il dire che abbiamo una situazione meno marcata rispetto [...]
Cronaca
19 ottobre - 20:51
Mentre nei Paesi più poveri del mondo le dosi continuano a scarseggiare, in Italia, dove i vaccini non mancano, sono molte le persone a [...]
Politica
19 ottobre - 19:57
La discussione si è accesa sulla dichiarazione di inammissibilità di alcuni emendamenti di Alex Marini e sulla non volontà di Masè di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato