Contenuto sponsorizzato

Trento, furto in farmacia ma i ladri perdono i soldi

Il furto è avvenuto ieri notte. I malviventi dopo aver capito di essere stati scoperti dagli agenti di polizia sono fuggiti. Il bottino è stato trovato da una cittadina ieri mattina mentre stava passeggiando al parco con il cane 

Pubblicato il - 11 gennaio 2019 - 09:27

TRENTO. Sono riusciti ad entrare nella farmacia comunale Clarina che si trova in via Degasperi ma poi, fuggendo, hanno perso i soldi rubati per strada. E' successo ieri, dopo le 3 notte quando i residenti della zona, sentendo dei rumori, hanno chiesto l'intervento di una volante. Gli agenti, arrivati sul posto per verificare quello che stava accadendo si sono accorti che all'interno della farmacia erano presenti delle ombre che si muovevano.

 

I malviventi, infatti, sono riusciti ad entrare dopo aver forzato la saracinesca della porta principale. All'interno si sono portati direttamente nella stanza dove c'era la cassaforte e con una mola a disco sono riusciti ad aprirla e a prendere i soldi, oltre 6 mila euro.

 

Quando si sono accorti di essere stati scoperti sono scappati dalla porta posteriore. Gli agenti di polizia capito quello che era successo hanno avviato immediatamente le ricerche. Con le primi luci del giorno, però, è successo quello che nessuno poteva immaginare.

 

Una donna è scesa al parco con il proprio cane tra via Degasperi e via Volta. Ad un certo punto, mentre passeggiava, si è trovata davanti alcune banconote da 50 euro che una dopo l'altra hanno portato ad uno zaino. All'interno la polizia, che è stata prontamente chiamata dalla cittadina, ha trovato gran parte del denaro che qualche ora prima era stato rubato in farmacia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 06:01

Il consigliere pentastellato punta il dito contro la possibile privatizzazione del corpo volontari: “Dopo 9 mesi di proclami siamo a un nulla di fatto, non solo hanno scritto e votato un provvedimento inapplicabile ma ora c’è anche chi vorrebbe trasformarli in un’associazione privata”

21 settembre - 18:00

E' successo questa mattina a Strigno. Dino stava portando fuori l'immondizia quando ha sentito il cucciolo piangere. Portato a casa, in poche ora è stato adottato

21 settembre - 19:10

L'uomo ha estratto la pistola quando l'agente gli ha chiesto i documenti e allora a sua volta il poliziotto ha dovuto prendere l'arma e ordinargli di arrendersi. Arrestato un secondo uomo che aveva già rivenduto i gioielli della rapina per 400 euro a un compro oro

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato