Contenuto sponsorizzato

Ubriaco non riesce a stare in equilibrio sul motorino ed esce di strada. Aveva alcol nel sangue quattro volte il limite

L'uomo, un 36enne, è stato condannato a quattro mesi (pena sospesa) e con una multa di mille euro 

Pubblicato il - 26 maggio 2019 - 08:51

TRENTO. Talmente ubriaco da non riuscire nemmeno a stare in equilibrio sul motorino e finire a terra.

 

La sbornia di una sera è costata cara ad un 36enne a cui è stata revocata la patente ed è stato pure condannato, pena sospesa, a quattro mesi di carcere e una multa di mille euro.

 

Il fatto è successo alle 4 di mattina. L'uomo dopo non essersi risparmiato nel bere si è messo in sella del suo motorino. Ad un certo punto, complice l'alcol, non è più riuscito a gestire il mezzo finendo fuori strada.

 

Fortunatamente non sono state coinvolte altre persone. Quando si è alzato ha però trovato davanti una pattuglia delle forze dell'ordine. Sottoposto all'alcol test superava di quattro volte il limite.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 06:01

A Castello Tesino, sabato sera, i tre sindaci della zona hanno organizzato una conferenza (molto partecipata a dimostrazione del fatto che la gente vuole essere informata) sul lupo ma non hanno avuto il supporto di nessun tecnico o assessore provinciale e, inconsapevolmente, hanno riportato anche alcune cose assurde (come che nella zona gli esemplari sarebbero ibridi, falsità totale) e alla fine la figura migliore l'ha fatta l'ex assessore Dallapiccola, presente in sala, che almeno ha portato la sua esperienza

22 settembre - 16:50

Zanetti è stato ritenuto “colpevole” di aver espresso solidarietà alla senatrice, recentemente passata da Forza Italia al nuovo gruppo fondato da Matteo Renzi, ma lui sottolinea: “Per capire serve cultura politica, c'è chi ce l'ha e chi no, per i secondi il silenzio è d'oro”

22 settembre - 14:57

Nelle sole due serate si sono superate le 22mila presenze. Alta la partecipazione anche a Poplar Cult nella fascia pomeridiana. Presenti persone di tutte le età e moltissime famiglie. Bocchio: "E' andato tutto bene e il successo di quest'anno dimostra un consolidamento del festival anche grazie al rapporto con le istituzioni". L'evento è stato seguito da Euregio Group che lo ha raccontato attraverso il Dolomiti, Radio Nbc, Radio Italia Anni 60 e Trentino Tv

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato