Contenuto sponsorizzato

Un uomo e una donna pizzicati a spacciare eroina e hashish nei punti scommesse. Un'altra persona aggredita fuori da una discoteca

Già nelle settimane precedenti, sempre su impulso del Questore di Trento, gli agenti avevano controllato numerosi bar, sale bingo e sale slot aperte nel centro cittadino, in piazza della Mostra e nelle adiacenze di Santa Maria Maggiore. Nel corso dei controlli sono stati trovati all’interno diverse persone pregiudicate per reati di furto e droga

Pubblicato il - 22 novembre 2019 - 12:57

TRENTO. La polizia e l'unità cinofila della guardia di finanza sono entrate in azione in parchi e giardini fuori da punti scommesse, sale biliardi e internet point dislocati tra piazza Leonardo Da Vinci, in via Torre Vanga, piazza Portela, Santa Maria Maggiore e piazza General Cantore, ma anche in via Fratelli Fontana e via Maffei nelle vicinanze dell’Istituto Sacro Cuore.

 

All’interno dei punti scommesse sono state controllate circa 50 persone, in maggioranza stranieri già noti alle forze dell’ordine perché indagati per l’illecita vendita al dettaglio di droga.

 

All'interno di due dei punti scommesse sono state individuate in particolare due persone, l’una di sesso femminile residente a Trento, l’altro straniero di nazionalità tunisina ma domiciliato in provincia di Trento, in possesso di eroina e hashish, prontamente sequestrate.

 

Per i due saranno adottati provvedimenti da parte del Prefetto di Trento in quanto consumatori di sostanza stupefacenti. Allo stesso modo nei prossimi giorni saranno al vaglio del Questore eventuali provvedimenti per gli esercizi pubblici controllati, qualora dall’istruttoria in corso dovessero emergere pericoli per l’ordine la sicurezza pubblica.

 

Già nelle settimane precedenti, sempre su impulso del Questore di Trento, gli agenti avevano controllato numerosi bar, sale bingo e sale slot aperte nel centro cittadino, in piazza della Mostra e nelle adiacenze di Santa Maria Maggiore. Nel corso dei controlli sono stati trovati all’interno diverse persone pregiudicate per reati di furto e droga.

 

Un altro obiettivo della strategia “Alto Impatto” sono state le discoteche. Nelle scorse settimane un equipaggio della polizia intervenuto nel parcheggio di una discoteca lungo via Brennero, già recentemente chiusa dal Questore di Trento perché pericolosa per l’ordine la sicurezza pubblica.

 

All’esterno della stessa discoteca, nel parcheggio si è consumata un’aggressione ad un cittadino albanese che riportato serie lesioni alla mandibola. Sono in corso indagini da parte della squadra mobile di Trento, coordinata dalla Procura della Repubblica di Trento, per risalire all’identità dell’aggressore.

 

Allo stesso modo sono sotto la lente d’ingrandimento del Questore per l’adozione di un altro provvedimento di chiusura, qualora dovessero emergere circostanze che anche all’interno della discoteca vi siano stati pericoli per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 luglio - 18:34

Nuova ordinanza del presidente del Trentino che allenta ulteriormente le restrizioni anche per lo sport e l'accesso al cibo in mense e strutture turistiche. Ecco quali sono le regole da rispettare

03 luglio - 18:51

Oltre ai 5 nuovi positivi che fanno parte degli 8 legati alla festa della comunità kosovara del 21 giugno c'è un altro positivo nell'aggiornamento quotidiano dei dati dell'Apss

03 luglio - 18:51

La tragedia è avvenuta ieri sera ma nessuno si è accorto di nulla. Solamente questa mattina è stato ritrovato il corpo senza vita del ragazzo 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato