Contenuto sponsorizzato

Una frana di 3 mila metri cubi piomba sulla provinciale a Misurina. Sul Fedaia la strada diventa un fiume

Diversi problemi nel bellunese per un violento temporale. La provinciale tra Misurina e Carbonin chiusa. Costretta a fermarsi per un'ora anche una gara ciclistica

Pubblicato il - 25 luglio 2019 - 21:22

AURONZO. Un violento temporale e una frana piomba sulla strada provinciale 49 tra Misurina e Carbonin nel comune di Auronzo.

 

È accaduto oggi, 25 luglio 2019, intorno alle 14.30 quando circa 3 mila metri cubi di materiale è arrivato in strada bloccando completamente la viabilità. 

Un problema che ha creato code e disagi, anche una gara ciclistica che sarebbe dovuta transitare poco dopo è rimasta bloccata. 

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati subito i soccorsi, vigili del fuoco di zona e gli operai di Veneto strade spa

 

La macchina dei soccorsi si è subito messa all'opera per sgomberare la strada, riaperta intorno alle 15.45, gara di bici e auto hanno potuto riprendere la marcia.

 

Alle 18 però la nuova chiusura a causa di ulteriori smottamenti e colate di materiale detritico sulla carreggiata. 

Veneto strade spa ha così deciso di chiudere nuovamente la viabilità lungo la provinciale per ragioni di sicurezza.

 

Il transito resterà chiuso per tutta la notte e domani mattina, venerdì 26 luglio, i tecnici e i geologi valuteranno la situazione e la possibile riapertura.
 

Criticità anche sul Fedaia a Rocca Pietore, dove la strada provinciale 641 è diventata un fiume. Anche in questo caso tempestivi gli operai per risolvere le problematiche e ristabilire la piena sicurezza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 09:59

Anche ieri notte lo spettacolo tra vicolo San Marco e via Santa Maria era questo. Si stanno facendo i salti mortali per tenere aperte scuole e università e per garantire la presenza sui posti di lavoro ma serate come queste rischiano di vanificare tutto anche per quelli che rispettano le regole e in questa difficile epoca storica riescono a rinunciare alla birretta schiacciati tra altre decine di persone

27 settembre - 05:01

Piazza Dante tergiversa, approfondisce in attesa di chissà quale illuminazione. La legge è stata licenziata a luglio, il Tar ha accolto i ricorsi di diversi esercizi commerciali a inizio settembre, ma ancora si decide di non decidere

26 settembre - 20:43
La componente verde appare più cauta in attesa del vertice di lunedì, un appuntamento nel quale c'è una valutazione sull'andamento delle elezioni. Coppola: "Lasciamo piena libertà di scelta alle sezioni territoriali e non ci sono direttive a livello provinciale. Auspichiamo che i cittadini possano votare per il bene della città"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato