Contenuto sponsorizzato

Vandali in azione, tolta la testa alla statua della Madonna col Bambinello, la Sat: ''Assurdo e da ignoranti''

È successo a Cima Tombea e ad accorgersi di quello che è successo sono stati i soci della Sat di Storo domenica. Le due teste non sono state ritrovate 

Pubblicato il - 03 maggio 2019 - 10:20

STORO. La statua della Madonna e quella del bambinello entrambe con la testa mozzata. È successo a Cima Tombea e fare la brutta scoperta sono stati i soci della sezione Cai – Sat di Storo.

 

Qualche vandalo, durante le ultime festività, ha deciso di prendersela con la statua che raffigura la Madonna con il bambinello in braccio.

“Domenica – hanno spiegato dalla Sat di Storo – uno dei nostri è salito nella zone e si è trovato davanti la statua in queste condizioni. Qualcuno ha ipotizzato che potesse essere stato il peso della neve o qualche altro evento naturale ma si vede perfettamente che è stato un vandalismo anche perché le teste della Madonna e del bambinello non ci sono più”.

In questi giorni la statua verrà visionata per vedere come riparare al danno. “Quello che è stato fatto – conclude la Sat – è un atto assurdo e da ignoranti”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 agosto - 16:03

Già vicepresidente della circoscrizione Centro Storico Piedicastello, Martina Margoni sarà candidata nella lista civica 'Rinascimento Trento' a sostegno del candidato Marcello Carli. "Io voglio portare avanti i progetti, voglio fare e non trovarmi in mezzo a giochi di palazzo. Per me questi sono sconosciuti e voglio che rimangano tali"

06 agosto - 17:14

L'allerta è scattata intorno alle 14 di oggi, giovedì 6 agosto, in zona industriale all'altezza della ditta Zanetti Formaggi. In azione ambulanza, vigili del fuoco di Lavis e polizia locale Rotaliana-Koenigsberg

06 agosto - 12:08

In un esercizio ricettivo nel comune di Malles un lavoratore è risultato positivo al test. Sono scattati subito i controlli su tutti gli altri collaboratori venuti in contatto con il collega infetto. Complessivamente l'Alto Adige sale a 2.757 casi e resta a 292 decessi da inizio epidemia coronavirus

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato