Contenuto sponsorizzato

VIDEO. Accosta per far passare un altro mezzo, ma la strada cede e la betoniera precipita nel bosco

L'incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri, mercoledì 4 dicembre, lungo la strada che collega Moena alla frazione di Medil. Il conducente ha accostato il mezzo per far passare un altro furgonato, ma improvvisamente la strada ha avuto un cedimento e la betoniera è rimasto in bilico per un po', il tempo necessario al conducente per scendere e mettersi in salvo

Pubblicato il - 05 December 2019 - 13:49

MOENA. Paura in val di Fassa, dove una betoniera è improvvisamente precipitata nel bosco. 

 

L'incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri, mercoledì 4 dicembre, lungo la strada che collega Moena alla frazione di Medil.

 

La betoniera stava percorrendo la via, fortemente danneggiata dalla tempesta Vaia di un anno fa, e avrebbe dovuto trasportare il cemento necessario per completare alcuni lavori di stabilizzazione per ripristinare la sede stradale.

Il conducente ha accostato il mezzo per far passare un altro furgonato, ma improvvisamente la strada ha avuto un cedimento e la betoniera è rimasto in bilico per un po', il tempo necessario al conducente per scendere e mettersi in salvo

 

Dopo una quindicina di minuti la betoniera è sparita nel bosco, il mezzo è ruzzolato una ventina di metri a bordo carreggiata sradicando alberi. Fortunatamente nessun ferito, mentre il video è diventato virale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 January - 15:20

Enorme cordoglio in Trentino, così come in tutto il mondo alpinistico. Si è spento Cesare Maestri, il "Ragno delle Dolomiti"

19 January - 13:22

I compagni di uscita hanno immediatamente interessato il Numero unico per le emergenze, ma si sono anche subito dati da fare per localizzare l'amico. In azione anche l'elicottero e le unità del soccorso alpino. Gli sportivi tutti dotati di Artva, pala e sonda

19 January - 11:22

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione negli ospedali. Oltre 7 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 526 le vittime nella seconda ondata 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato