Contenuto sponsorizzato

World Mosquito Day: una giornata per combattere l'animale più letale che esista

Sono 725mila le morti annuali causate dalle malattie contratte attraverso una puntura di zanzara. Ciò ne fa l'animale più letale, seguita a larga distanza da serpenti e cani. Ma esistono delle sperimentazioni che mirano a ridurre drasticamente il numero di esemplari 

Di Davide Leveghi - 19 agosto 2019 - 19:05

TRENTO. Piccola e per questo ancora più letale: è la zanzara l'animale che uccide più persone all'anno. 725mila per la precisione, secondo dati della Fondazione Bill Gates, a causa della malaria e di altre malattie che i fastidiosi insetti trasmettono con il loro morso.

 

Il 20 agosto 2019 è il World Mosquito Day, giornata istituita su iniziativa di diverse istituzione e Ong per la lotta alla malaria. La data, scelta per omaggiare Sir Ronald Ross, medico che nel 1902 vinse il Nobel per la medicina proprio per gli studi sulla malaria, corrisponde al giorno del 1897 in cui questi scoprì che a trasmettere la malattia era la zanzara femmina.

 

La puntura dell'insetto infetto, secondo l'Organizzazione Mondiale per la Sanità, ha causato nel solo 2017 435mila morti e contagiato 215mila persone, in 11 Paesi, tutti africani eccetto l'India. Altro che serpenti, squali o orsi e lupi - giusto per buttarla sul provinciale - è la zanzara l'animale più letale, con 725 mila vittime ogni anno, molte di più di serpenti (50mila) e cani (25mila) posti sulle altre posizioni del (macabro) podio.

 

Le zanzare, oltre alla malaria, veicolano altre malattie, come la dengue o il Virus del Nilo, ormai endemico anche in Italia. Recentemente per contrastarle sono stati condotti esperimenti che prevedono l'introduzione in natura di esemplari resi sterili con modifiche al dna o attraverso le radiazioni o tramite l'esposizione a batteri per controllarne le popolazioni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 16:50

Zanetti è stato ritenuto “colpevole” di aver espresso solidarietà alla senatrice, recentemente passata da Forza Italia al nuovo gruppo fondato da Matteo Renzi, ma lui sottolinea: “Per capire serve cultura politica, c'è chi ce l'ha e chi no, per i secondi il silenzio è d'oro”

22 settembre - 14:57

Nelle sole due serate si sono superate le 22mila presenze. Alta la partecipazione anche a Poplar Cult nella fascia pomeridiana. Presenti persone di tutte le età e moltissime famiglie. Bocchio: "E' andato tutto bene e il successo di quest'anno dimostra un consolidamento del festival anche grazie al rapporto con le istituzioni". L'evento è stato seguito da Euregio Group che lo ha raccontato attraverso il Dolomiti, Radio Nbc, Radio Italia Anni 60 e Trentino Tv

22 settembre - 17:08

Poche ore fa il lancio su Facebook ed è subito partito il tam-tam della rete. C'è mistero sulla trama: dovrebbe trattarsi di una serie drammatica e dai risvolti sovrannaturali. Head writer è Ezio Abbate sceneggiatore di Suburra la Serie 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato