Contenuto sponsorizzato

Abbatte il semaforo (e scappa). In due giorni due incidenti

A Riva del Garda, nell'incrocio fra viale Damiano Chiesa e viale Nino Pernici, si sono verificati tre incidenti in tre giorni. A provocarli, l'abbattimento del semaforo avvenuto martedì 8 dicembre. Senza luci a regolare il traffico, infatti, si ripetevano mercoledì sera e giovedì mattina due scontri, di cui l'ultimo proprio mentre stavano riparando il semaforo

Di Davide Leveghi - 10 December 2020 - 13:20

RIVA DEL GARDA. Tre incidenti in tre giorni, tutta colpa di un “semaforo galeotto” - o meglio di un "automobilista galeotto". Senza le luci a regolare il traffico, infatti, diverse auto si sono rese protagoniste di scontri, fortunatamente conclusi in tutti i casi senza alcun ferito.

 

Il tutto è cominciato nella serata di martedì 8 dicembre, quando fra viale Nino Pernici e viale Damiano Chiesa, nel centro sul lago di Garda, un'automobile abbatteva il semaforo proseguendo la propria corsa. Giunti sul luogo, gli uomini della polizia locale di Alto Garda e Ledro davano avvio alle indagini, nel tentativo di scoprire chi fosse il responsabile.

 


Foto tratta da Tony Pula
Foto tratta da Tony Pula

 

Attorno alle 18.30 di mercoledì, un'auto e un furgoncino si rendevano a loro volta protagonisti di un sinistro. La mancanza delle luci semaforiche, a cui probabilmente gli utenti rivani sono abituati, ha quindi causato le “prime vittime”, in uno scontro comunque finito, come detto, senza feriti.

 

Nemmeno il tempo di rimettere in piedi e in funzione il semaforo, che nella mattinata di giovedì due auto si sono nuovamente scontrate. Cominciati alle 8 i lavori per il ripristino del semaforo, nonostante la segnaletica di emergenza, un'automobile e un furgoncino si sono urtati ancora prima che venisse riattivato.

 

L'incedente avveniva infatti attorno alle 10, mentre il semaforo è stato definitivamente riattivato per le 11. Riguardo al responsabile dell'abbattimento, da cui sarebbero poi “scaturiti” i due sinistri successivi, le indagini hanno permesso di identificare il responsabile.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 January - 11:05

L'Apss conferma l'errore: nell'ospedale di Rovereto sono state somministrate 12 dosi di soluzione fisiologica al posto dei vaccini. A dare la notizia eravamo stati noi de ildolomiti.it, senza ricevere alcuna risposta da parte delle autorità sanitarie. "Gli operatori sono stati informati. Non c'è nessun rischio per i soggetti coinvolti"

22 January - 05:01

Ad alcuni sanitari, invece della prima dose del vaccino, è stata somministrata per errore una semplice soluzione fisiologica. Ora, anziché presentarsi per il richiamo dovranno essere sottoposti a un test sierologico per capire chi ha ricevuto il vaccino e chi no (QUI L’AGGIORNAMENTO E LA CONFERMA DELL’ERRORE DA PARTE DELL’APSS)

22 January - 10:25

Il personale vaccinato è di 82 unità su 95 (86%) tra operatori sanitari e assistenziali. Da questa settimana riprendono le visite con le solite regole, per gli ospiti che possono riceverle

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato