Contenuto sponsorizzato

Addio alla piccola Sofia, a 7 anni il suo sorriso si è spento. Un'intera comunità in lutto

La piccola ha chiuso gli occhi nella sua casa di Meano circondata dall'amore di mamma e papà. Per mesi ha combattuto la malattia 

Pubblicato il - 14 agosto 2020 - 08:19

TRENTO. Ha combattuto coraggiosa circondata dall'amore di mamma Mery e di papà Giulio ma il sorriso della piccola Sofia, di soli 7 anni, si è spento ieri. Un dolore immenso per i genitori e per l'intera comunità di Meano. Difficile trovare anche le parole per descrivere un momento buio come questo.

 

Alla piccola Sofia era stata diagnosticata una tremenda malattia lo scorso anno. Ha lottato tra visite, cure, medici e specialisti a fianco dei genitori per affrontare un cammino difficile, reso ancora più complicato dalla pandemia.

 

Una bambina definita da tutti solare che guardava al mondo con quei suoi bei occhi azzurri senza mai perdere la voglia di sorridere anche davanti alle difficoltà. Ha combattuto la malattia che ieri, purtroppo, ha avuto la meglio.

 

Il funerale della piccola Sofia si terrà lunedì 17 agosto alle ore 10 nella chiesa di Santa Maria Assunta a Meano.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.08 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 13:12

Il 19 settembre 2019 il Parlamento europeo votava una mozione sull'importanza della memoria, suscitando diverse proteste tra gli ex comunisti (e gli storici) italiani, che gridarono alla banalizzazione della storia e a un'inaccettabile equiparazione tra nazismo e comunismo. Lo storico Marcello Flores D'Arcais: "Il documento, coi suoi limiti, esprime il desiderio dell'Europa di costruire un racconto comune del passato. Il clamore suscitato in Italia fu dovuto al rifiuto della storia in nome dell'identità"

19 settembre - 12:36

L'allerta è scattata intorno alle 7.30 di oggi, sabato 19 settembre, sull'Agner. Il 23enne stava procedendo in conserva insieme al compagno di cordata sulla parte sommitale dello zoccolo dello Spigolo nord. In azione il Pelikan di Bolzano, il Soccorso alpino di Agordo e l'equipe medica

19 settembre - 11:02

Salgono a quasi 1800 le persone in quarantena e di queste una cinquantina sono di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. Il rapporto tamponi – contagi rimane sopra l'1% 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato