Contenuto sponsorizzato

Allarme maltempo rientrato nel bellunese. La protezione civile: "Non si registrano danni. Quadro in netto miglioramento"

L'allarme maltempo che gravava sul bellunese è ufficialmente rientrato. A comunicarlo la protezione civile: "Quadro meteorologico in netto miglioramento". Nella giornata di ieri i Comuni di Belluno e di Feltre avevano deciso la sospensione delle attività didattiche e degli eventi pubblici

Pubblicato il - 03 ottobre 2020 - 17:24

BELLUNO. Allarme maltempo rientrato nel bellunese, dopo che nella giornata di ieri, la paura di tempeste e allagamenti aveva spinto diversi Comuni a decidere per la sospensione delle attività scolastiche. “Non si registrano particolari danni – ha commentato il consigliere provinciale delegato alla protezione civile Massimo Bertoluzzi – grazie ai volontari della protezione civile”.

 

Il quadro meteorologico fornito dall'Arpav e dalla Protezione civile regionale – ha affermato al margine della riunione in prefettura – è in netto miglioramento. L'allerta è stata declassata da rossa a arancione e dopo le 20 passerà a gialla. Per fortuna non è successo niente”. I soggetti coinvolti nel tavolo sull'emergenza maltempo, comunque, rimarrà attivo nel caso in cui il tempo volga nuovamente al peggio.

 

L'allarme è rientrato – ha proseguito Bertoluzzi – il quadro portato ieri al tavolo del centro funzionale decentrato della protezione civile ha imposto a prefettura e sindaci di adottare le misure necessarie a far fronte a un allarme rosso. Da qui, la chiusura delle scuole e l'annullamento degli eventi. Fortunatamente l'evoluzione delle condizioni meteo è stata di gran lunga inferiore a quanto previsto inizialmente. Non si sono verificati danni, se non qualche pianta caduta in strada”.

 

“La nostra protezione civile – gli ha fatto eco il presidente della Provincia di Belluno Roberto Padrin – è sempre pronta quando viene chiamata in causa. Un grazie particolare ai volontari dell'Ana Feltre che si sono adoperati per il taglio di alcune piante pericolanti davanti all'istituto Colotti”.

 

Nella giornata di ieri, di fronte al pericolo di tempeste, il sindaco del capoluogo Jacopo Massaro aveva firmato un'ordinanza per la sospensione delle attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado e la sospensione dello svolgimento di ogni manifestazione pubblica. Misure del genere erano state adottate anche nel Comune di Feltre.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
30 novembre - 05:01
I rincari dell'energia hanno portato ad un negativo di circa 3 milioni di euro a cui si aggiunge l'inflazione per 3,8 milioni di euro. La [...]
Cronaca
30 novembre - 08:32
L'incidente è avvenuto nelle prime ore di questa mattina all'altezza di Campotrentino. Sul posto gli agenti della polizia locale 
Cronaca
30 novembre - 08:17
L'esecutivo, guidato da Kompatscher, ha definito il pacchetto di misure per la copertura dei maggiori costi energetici
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato