Contenuto sponsorizzato

Bolzano, andava a 107 chilometri all'ora dove il limite è di 40. Multa salata e ritiro patente per un bolzanino

Una violazione che poteva trasformarsi in una tragedia, considerati i numerosi attraversamenti pedonali presenti. Fortunatamente la vettura è stata subito individuata dalla polizia municipale che stava svolgendo dei controlli 

Pubblicato il - 28 maggio 2020 - 20:03

BOLZANO. Nel pomeriggio di mercoledì 27 maggio, un 52enne bolzanino ha percorso viale Druso a 107 chilometri all'ora, dove invece il limite imposto è di 40. Una violazione che poteva trasformarsi in tragedia, considerati i numerosi attraversamenti pedonali presenti sulla strada, arteria principale della città che collega la periferia al centro del capoluogo.

 

Fortunatamente, nell'ambito dei quotidiani controlli che la polizia municipale svolge per contrastare il fenomeno degli eccessi di velocità soprattutto nelle zone residenziali, la pattuglia ha scelto di controllare l'asse di viale Druso posizionandosi all'altezza dell'ex casa cantoniera. Poco dopo le 17 gli agenti hanno notato in lontananza un'Alfa Romeo viaggiare in direzione centro città a forte andatura, che è stata immortala dal telelaser di una pattuglia della polizia municipale.

L'imprudenza e l'irresponsabilità dell'uomo non hanno provocato incidenti, per fortuna, ma questo non gli ha di certo tolto una pesantissima sanzione, tra cui il ritiro immediato della patente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 19:33

Il Comune di Grigno vuole offrire la possibilità a tutti i 2200 abitanti di fare il tampone, ora si attente il via libera della Provincia. Il sindaco Voltolini: “Abbiamo già uno spazio e la disponibilità di medici e infermieri volontari, basta che ci mandino i test necessari. Lo screening di massa? Strumento fondamentale per la gestione della pandemia

25 novembre - 16:22

Fugatti valuta se riaprire le scuole dopo il 3 dicembre, ma avverte: “Se il Governo nel suo Dpcm prevede che non si possano aprire noi dobbiamo adeguarci anche se siamo una Provincia autonoma”. Ruscitti assicura che anche i test antigenici vengono tenuti in considerazione per mettere le classi in quarantena e che le scuole sono tenute informate delle positività

25 novembre - 18:21

E' grande il cordoglio in Trentino per la scomparsa di una figura di primo piano per il territorio, un grande impegno che l'ha portato a essere insignito del titolo di "Maestro del lavoro" nel 2007

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato