Contenuto sponsorizzato

Cene e brunch tra i vigneti della tenuta. La Cantina Endrizzi riparte all'insegna del "green"

La cantina trentina lancia degli eventi per riprendere l'attività dopo la lunga chiusura imposta dall'epidemia. Diverse le proposte, che hanno ottenuto un buon successo, dalla cena "in cassetta" al brunch domenicale, tutto rigorosamente nel verde della tenuta di San Michele all'Adige

Pubblicato il - 23 giugno 2020 - 11:30

SAN MICHELE ALL'ADIGE. Promuovere l'enoturismo con eventi innovativi e green oriented. Non è facile, in questa fase di restrizioni dovute all'emergenza sanitaria, organizzare iniziative di carattere turistico. Tuttavia, la Cantina Endrizzi ha deciso di provarci, lanciando due eventi che hanno ottenuto un buon successo, riportando le persone a godere dei sapori trentini in assoluta sicurezza.

 

I due fortunati eventi proposti al pubblico nel mese di giugno dalla famiglia Endrici, proprietaria della nota cantina, sono andati sold out, a dimostrazione della voglia delle persone di ricominciare a vivere una vita che si avvicini alla normalità. “Open Pergola – la cena in cesta”, tenutasi sabato 13 giugno, e “Matinée, il brunch che non ti aspetti”, andato in scena tra i vigneti del Masetto, domenica 21 giugno, hanno dimostrato l'importanza di ripartire, ottenendo una buona risposta.

 

Dalla fine del lockdown non abbiamo perso tempo – dichiara Christine Endrici, titolare della cantina di San Michele all'Adige – abbiamo voluto accelerare l'inizio degli eventi della stagione estiva con un programma ancora più ricco degli scorsi anni, consapevoli della particolare attenzione richiesta dal momento storico che stiamo attraversando”.

 

I due eventi proposti rinnovano una tradizione ormai consolidata con cui la Vinoteca Endrizzi intrattiene il pubblico, fra convention, matrimoni, iniziative molto frequentate come gli “AperitiviEndrizzi”, appuntamento del giovedì d'estate, o promosse in sinergia con Movimento Turismo del Vino o Strada del Vino e dei Sapori del Trentino. Proposte che visti cambiamenti dovuti all'emergenza sanitaria “si tingono di verde”, a soddisfare un elemento sempre più ricercato dai turisti.

 

Slow living” e “vivere green” diventano pertanto parole chiave per orientare le proprie proposte, indirizzate per li più ad un pubblico regionale o proveniente al massimo dalla province limitrofe. “Open Pergola” e “Matinée” si inseriscono in questo solco, centrando al di là della aspettative un buon successo e portando oltre cento persone a gustare i prodotti della cantina e del territorio.

 

“Per ragioni di distanziamento sociale – aggiunge Lisa Maria Endrici, figlia di Christine e di Paolo – abbiamo voluto usufruire dello spazio pergolato attorno alla Cantina e abbiamo tradotto la contingenza come un'occasione di stimolo a diversificare la nostra proposta. Un evento ha avuto luogo di sabato sera, tra i filari al tramonto e l'altro in formula brunch la domenica mattina per godersi il vigneto in forme molto particolari e in completo relax”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.08 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 16:35

Sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi e 8 persone presentano sintomi. Il totale in Trentino è di 6.311 casi e 470 decessi da inizio epidemia

19 settembre - 15:55

L'escursionista, che si trovava con un amico all'uscita della 23esima galleria, ha perso l'equilibrio sul bordo della scarpata ed è caduto nel vuoto

19 settembre - 13:12

Il 19 settembre 2019 il Parlamento europeo votava una mozione sull'importanza della memoria, suscitando diverse proteste tra gli ex comunisti (e gli storici) italiani, che gridarono alla banalizzazione della storia e a un'inaccettabile equiparazione tra nazismo e comunismo. Lo storico Marcello Flores D'Arcais: "Il documento, coi suoi limiti, esprime il desiderio dell'Europa di costruire un racconto comune del passato. Il clamore suscitato in Italia fu dovuto al rifiuto della storia in nome dell'identità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato