Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, ''Ha bisogno di distrarsi, è diventato irascibile a stare in casa''. Multato un uomo a spasso con il criceto

I fatti si sono svolti a Carpi ieri e rappresentano una delle situazioni più assurde sin qui registrate anche dai carabinieri. L'uomo è stato multato due volte

Pubblicato il - 18 aprile 2020 - 14:20

CARPI. ''Ha bisogno di distrarsi, è diventato irascibile a stare in casa''. E' stata questa la giustificazione usata da un uomo ieri pomeriggio in un parco cittadino di Carpi, in provincia di Modena. Una delle più incredibili sin qui sentite perché era riferita a un criceto. 

 

"L’ho portato a prendere una boccata d’aria'', ha spiegato ai carabinieri della locale compagnia che lo hanno visto girare con una gabbietta sotto braccio. Il piccolo animaletto era all'interno tranquillo e non è bastato mostrarlo ai militari dell'Arma per farlo passare come giustificazione. 

 

L'uomo è stato, quindi, multato sia per aver violato il divieto di mobilità, sia per essere entrato all’interno di un parco, il cui accesso è stato inibito da apposita ordinanza comunale come in buona parte del Paese.

 

 Il controllo, hanno comunicato i militari dell'Arma, rientra in tutte quelle attività poste in essere dalla Compagnia Carabinieri di Carpi in tema di misure di contenimento del virus, che nei due giorni precedenti ha consentito di rilevale 36 violazioni, accertate nei comuni di Carpi, Campogalliano, finale Emilia, San felice sul Panaro, San prospero e Mirandola.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 19:34

Nella serata di ieri il Gattogordo di Trento è stato teatro di una discussione animata tra il proprietario Villotti e un gruppo di carabinieri, poliziotti e finanzieri. Secondo questi ultimi, dalle 20 il ristorante non può servire ai tavoli solamente bevande. L’oggetto del dibattito è la parola “attività” di ristorazione, che ha generato non poca confusione

31 ottobre - 18:56

In valore assoluto i dati più alti si registrano nei centri più popolosi (che è quello che sarebbe dovuto succedere anche nella prima ondata) e quindi dei 390 casi totali ben 208 sono concentrati tra Trento (127), Rovereto (56), Pergine (15) e Riva del Garda (10)

31 ottobre - 18:21

Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha firmato le nuove ordinanze per i Comuni-Cluster valide per 14 giorni. Ai Comuni di Laives, Malles, Sarentino, Campo di Trens e Racines si aggiungono oggi anche Sluderno, Glorenza, Tubre, Gargazzone, Val di Vizze e Rasun-Anterselva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato