Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in Francia allarme contagi: Macron ordina il coprifuoco notturno. Peggiora la situazione in Europa

Il provvedimento, dalle ore 21 alle 6 con inizio sabato, riguarda anche Grenoble, Lille, Lione, Montpellier, Saint-Etienne, Aix-en-Provence, Marsiglia, Rouen e Tolosa ed è dichiarato per 4 settimane ma prorogabile se la situazione non dovesse migliorare

Pubblicato il - 15 ottobre 2020 - 09:13

TRENTO. Non si fermano i contagi in Europa e due giorni fa l'Organizzazione mondiale della Sanità ha fatto sapere che in solo una settimana i contagi hanno fatto un balzo in avanti del 34%.

 

Un aumento del coronavirus che ha portato i governi a mettere in campo delle nuove misure per riuscire in qualche modo a fermare il dilagare del virus che sta stravolgendo la vita di interi Paesi.

 

Ieri sera il presidente francese Emmanuel Macron in diretta tv ha annunciato il coprifuoco nella regione di Parigi e in altre città dalle 21 alle 6 a partire da sabato.

 

Il provvedimento riguarda anche Grenoble, Lille, Lione, Montpellier, Saint-Etienne, Aix-en-Provence, Marsiglia, Rouen e Tolosa ed è dichiarato per 4 settimane ma prorogabile se la situazione non dovesse migliorare.

 

La Francia nelle ultime settimane ha registrato diversi focolai e l'aumento del virus ha costretto il governo a prendere una decisione molto dura. Sono 150 mila i casi che sono stati rilevati in territorio francese solo nell'ultima settimana.

 

Nel corso dell'intervento televisivo Macron ha spiegato che per rientrare dal lavoro dopo le 21 o per il lavoro di notte saranno necessarie delle speciali "autorizzazioni" e sono previste anche delle multe per chi non rispetta il coprifuoco che per i casi recidivi possono arrivare a 1500 euro.

 

Preoccupa moltissimo la pressione sugli ospedali che da diversi giorni si sta registrando in tutta l'Ile-de-France, i pazienti covid 19 stanno occupando oltre il 40% dei letti presenti delle rianimazioni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 gennaio - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 gennaio - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 gennaio - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato