Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, altra giornata drammatica con 13 morti e 176 positivi. Molto alto il rapporto contagi/tamponi

Sono stati analizzati 740 tamponi, 176 i test risultati positivi. Molto alto il rapporto contagi/tamponi si attesta al 23,8%

Di L.A. - 30 novembre 2020 - 18:28

TRENTO. Sono 176 i nuovi positivi e 13 i decessi registrati nelle ultime 24 ore. Sale il numero dei ricoveri nei normali reparti ospedalieri, non cambia quello che riguarda la terapia intensiva.

 

Questo l'aggiornamento di oggi, lunedì 30 novembre, per quanto riguarda l'emergenza coronavirus.

 

Sono stati analizzati 740 tamponi, 176 i test risultati positivi. Molto alto il rapporto contagi/tamponi si attesta al 23,8%.

 

Altri 13 decessi e il bilancio è di 249 morti in questa seconda ondata, complessivamente sono 719 vittime da inizio epidemia. Nelle ultime 48 ore sono stati così comunicati 25 decessi. 

 

Ci sono 11 persone in più che ricorrono alle cure del sistema sanitario: 459 persone in ospedale di cui 44 in terapia intensiva

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 January - 11:01

La storia dell’imprenditrice che ha scelto di allevare una razza di pecore in via d’estinzione ma per farlo ha dovuto imparare a convivere con i lupi: Mio nonno mi diceva ‘il cane buono non è quello che ammazza i lupi ma quello che riporta le pecore a casa’ anche perché per un altro detto recita che quando ammazzi un lupo al funerale se ne presentono due

28 January - 10:31

I pendolari potranno contare sulle fasce di garanzia dalle 6-9 e 18-21. L’agitazione sindacale potrebbe comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione

28 January - 05:01

In una conferenza stampa a senso unico, come al solito, dove è impossibile interloquire e quindi riuscire a capire davvero qualcosa i due vertici dell'Apss hanno provato a spiegare la situazione alla luce dei dati completi mostrati da il Dolomiti in questo grafico dell'Apss. Tra le motivazioni dei troppi decessi il fatto che la popolazione trentina è particolarmente anziana. In valore assoluto, però, l'Alto Adige lo è ancora di più (il 15,6% della popolazione rispetto al 14,1% del Trentino di over 65) quindi quei 350 decessi in più non si spiegano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato