Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, tra le vittime un 37enne: ''Quadro clinico molto grave, Covid-19 una concausa. Nell'ultima settimana fatti 9.129 tamponi''

Sono 9 i nuovi contagi e 3 i decessi. Il rapporto contagi/tampone evidenzia un tasso di positività intorno all'1. Il direttore generale dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, Paolo Bordon: "La logica è cambiata rispetto alla prima fase, dove siamo stati un po' travolti ai pronto soccorso da un'ondata di accessi e molti positivi sono stati poi ricoverati"

Di Luca Andreazza - 05 May 2020 - 18:39

TRENTO. Sono 4.906 i casi e 434 decessi da inizio epidemia coronavirus. Sono 2.787 i guariti, quindi ci sono attualmente 1.685 contagiati. Sono stati registrati 9 nuovi contagi a fronte 880 tamponi per un risultato intono all'1%, sono 3 i decessi (Qui articolo). 

 

Le morti sono avvenute a Lavis, Mezzana e Spiazzo. A Trento ci sono 42 deceduti da inizio epidemia, 34 ad Arco e 32 Pergine, 30 a Ledro e 23 a Rovereto. Sono 20 i morti a Predazzo, 16 a Dro Riva del Garda, 14 a Mezzolombardo e 13 a Cavedine, 12 a Pellizzano, 10 a Borgo Chiese Nomi. Sale a 8 vittime Lavis, mentre sono 6 a Spiazzo. Primo lutto legato a Covid-19 a Mezzana.

 

Tra i decessi c'è una persona di 37 anni. "Il giovane - commenta Paolo Bordon, direttore generale dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari - presentava purtroppo un quadro clinico molto grave e importante. Il Covid-19 è una concausa della morte". 

 

Un punto anche sui tamponi eseguiti. "Nell'ultima settimana - aggiunge il direttore generale - abbiamo fatto 9.129 tamponi per una media di 1.304 al giorno, che ci posiziona tra i primi territori a livello nazionale. La logica è cambiata rispetto alla prima fase, dove siamo stati un po' travolti ai pronto soccorso da un'ondata di accessi e molti positivi sono stati poi ricoverati. Un quarto dei tamponi serve per una verifica sulla guarigione (serve il doppio-tampone negativo), un'altra parte (circa 2.200) per monitorare focolai specifici, come quello delle Rsa. Un buon numero, oltre 2 mila, viene fatto per cercare nuovi casi e sintomatologie, molto interessante anche per trovare persone asintomatiche".

 

L'aggiornamento dell'Apss1.024 a domicilio501 casi in Rsa. Sono 120 i pazienti ricoverati senza ventilazione, in ventilazione semi-invasiva e 15 in ventilazione invasiva. Sono invece 215 i guariti e 2.572 i guariti clinicamente.

Sono 2 i nuovi positivi a Trento (620 casi da inizio epidemia) e 2 a Predazzo (117 casi).

 

Un nuovo contagio a Ala (14 casi), Canal San Bovo (26 casi) e Primiero San Martino di Castrozza (12 casi), Storo (110 casi) e Ville di Fiemme (36 casi). 

 

Tassi di contagio. Sono 5 i Comuni già attenzionati per l'alto numero di casi in rapporto alla popolazione: Vermiglio (3,3%), Canazei (4,7%) e Campitello di Fassa (5,7%), Borgo Chiese (5,1%) e Pieve di Bono-Prezzo al 5,8% (Qui articolo). 

 

Oggi sono iniziati i test sierologici in questi territori. "Abbiamo già eseguito nei giorni scorsi - dice Bordon - un migliaio di test all'ospedale di Rovereto, questi prelievi sono gestiti dal laboratorio della città della Quercia. Partiamo anche con il Santa Chiara e tutta rete ospedaliera del Trentino. Per quanto riguarda i 5 Comuni, si prevede il test a oltre 7 mila persone, un numero significativo" (Qui articolo).

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 aprile - 19:36
Trovati 13 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 38 guarigioni. Sono 1.342 i casi attivi sul territorio provinciale
Ambiente
19 aprile - 18:35
L'incontro tra il plantigrado e l'escursionista, documentato da un video pubblicato da quest'ultimo su Facebook, è avvenuto ieri fra i boschi [...]
Cronaca
19 aprile - 19:27
Le ricerche erano cominciate già ieri ma si erano concluse senza esito. Questa mattina il corpo dell'animale è stato trovato purtroppo senza vita
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato