Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, negativo il test effettuato sul direttore di Apss Paolo Bordon dopo il contagio di una collaboratrice

Dopo l'annuncio avvenuto nella serata di martedì 17 marzo della positività al test sul Coronavirus di una sua stretta collaboratrice, anche il direttore generale dell'Azienda sanitaria Paolo Bordon e il resto del suo staff sono stati sottoposti al tampone. Nessuno di loro è risultato contagiato

Pubblicato il - 18 marzo 2020 - 18:49

TRENTO. Il direttore dell'Azienda sanitaria provinciale Paolo Bordon, a seguito della comunicazione avvenuta nella serata di martedì 17 marzo del contagio di una sua stretta collaboratrice, ha annunciato la negatività del test effettuato sulla sua persona.

 

A seguito dell'annuncio della positività della collaboratrice, l'Azienda sanitaria aveva comunicato l'attivazione del protocollo, con l'inchiesta epidemiologica e la somministrazione del test del tampone sul direttore generale e sullo staff. Nessuno di questi è risultato essere positivo.

 

Bordon ha inoltre annunciato l'attivazione di un servizio di supporto psicologico agli operatori sanitari impegnati in prima linea nel salvare i pazienti contagiati da Covid-19.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 16:08

Sono circa una cinquantina i depuratori sul territorio altoatesino e la Provincia ha scelto 9 impianti per questo monitoraggio tra dimensione, punto geografico e tipo di utenza e il territorio è stato diviso in altrettante sezioni: Bolzano, Termeno, Pontives, Media Venosta, Bressanone, Wipptal, Tobl-Brunico e Wasserfeld. Un progetto con il coordinamento dell'Istituto superiore di sanità

30 ottobre - 13:09

L'assessore Widmann: "In due settimane la situazione è completamente cambiata. Si deve considerare che per ogni positivo in media ci sono tra i 20 e i 30 contatti: 350 infezioni significa circa 10 mila contatti e diventa necessario variare strategia perché è impossibile rintracciare tutti". L'ordinanza valida da sabato 31 ottobre

30 ottobre - 15:31

La Giunta trentina ha confermato la “linea morbida” sugli orari di apertura di bar e ristoranti: “Alla luce dell’operazione ascolto con i rappresentanti delle categorie interessate, l’esecutivo ha deciso di proseguire sulla via intrapresa anche nei prossimi giorni, fissando all’inizio della prossima settimana un nuovo momento di verifica”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato