Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, nel Veneto altri 186 contagi nella notte. A Verona 3 morti in 15 ore. Si attende la nuova ordinanza di Zaia

La provincia di Verona rimane una delle zona maggiormente compite assieme a quella di Padova. Oggi dal presidente del Veneto dovrebbe arrivare la nuova ordinanza regionale in base al nuovo Dpcm sul Coronavirus

Pubblicato il - 12 aprile 2020 - 10:55

VERONA. Sono 186 i nuovi positivi registrati nelle ultime 15 ore dall'azienda sanitaria veneta. Di questi ben 75 sono stati registrati a Verona mentre 38 contagi a Padova.

I casi totali attualmente positivi sono poco più di 10.700. La provincia di Verona rimane una delle zona maggiormente compite assieme a quella di Padova.

 

Per quanto riguarda il numero di morti, dalle 17 di ieri a questa mattina alle 8 sono quattro i nuovi decessi registrati e di questi 3 sono avvenuto nel veronese.

Sempre secondo i dati forniti questa mattina diminuiscono i ricoveri in area non critica con un calo i 13 nelle ultime 15 ore (1.465) e salgono lievemente (+3 in 15 ore) quelli in intensiva: 251 in totale.

 

Proprio oggi, intanto, dovrebbe arrivare anche da parte del presidente del Veneto Luca Zaia, la nuova ordinanza regionale in base al nuovo Dpcm sul Coronavirus.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 febbraio - 19:34

I positivi totali di oggi sono 341 mentre i decessi sono 2 che portano il totale, da inizio epidemia a 1271 morti, 821 solo da settembre in questa seconda ondata di Covid-19. Ecco la mappa del contagio da Trento ad Ala da Pergine a Rovereto

27 febbraio - 20:20

Sono tante le voci che sabato 27 febbraio, in piazza Santa Maria, hanno ricordato Deborah Saltori, 42enne di Vigo Meano uccisa dall’ex marito. Non bisogna parlare di violenza solamente a posteriori, hanno ricordato le persone che hanno preso la parola in piazza. È necessario insistere sulla rieducazione degli uomini maltrattanti, ma anche sull’educazione dei ragazzi. “Chiediamo che i percorsi di educazione alle relazioni di genere siano riattivati”, ha domandato l’insegnante Maria Giovanna Franch, ma dalla giunta nessuna risposta

27 febbraio - 17:44

Dei nuovi positivi, 6 hanno tra 0-2 anni, 11 tra 3-5 anni, 24 tra 6-10 anni, 8 tra 11-13 anni, 19 tra 14-19 anni e 49 di 70 e più anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato