Contenuto sponsorizzato

Danni durante la notte al parco. Distrutto il gioco a molla dei bambini

L'intervento su facebook nella pagina del comune di Terre d'Adige: "Visto che avete rotto l'asinello di plastica ne metteremo uno vero: così o tra simili vi capirete, o vi piglierete un bel calcio nel sedere"

Pubblicato il - 04 luglio 2020 - 08:39

TERRE D'ADIGE. “Ci complimentiamo con le 'menti illuminate' che stanotte si sono divertite a rompere il gioco per i bimbi, posto nel parco vicino al campetto di Zambana. Visto che avete rotto l'asinello di plastica ne metteremo uno vero: così o tra simili vi capirete, o vi piglierete un bel calcio nel sedere!!

Questo il post apparso su Facebook nella pagina del Comune di Terre d'Adige dopo che nelle notti scorse qualche buontempone ha distrutto il gioco che era presente nel parco e riservato ai più piccoli. Non si sa al momento se si è trattato di un incidente o se il danno sia stato provocato volontariamente. Quello che è certo è il ritrovamento ieri mattina del gioco completamente distrutto.

 

L'amministrazione comunale, dopo aver saputo quello che era successo, si è immediatamente messa in moto per sostituire il gioco.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 11 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 agosto - 19:25

Il racconto shock di uno dei giovani aggrediti a Tenna: “È avvenuto tutto molto in fretta, non abbiamo nemmeno fatto in tempo a renderci conto di cosa stesse succedendo. Ci sono saltati addosso in tre con inaudita violenza, ora ho paura”

13 agosto - 16:35

Anche in Alto Adige monta la bufera attorno alla vicenda del bonus destinato alle partite Iva in difficoltà ma richiesto anche da politici di alto profilo e ben remunerati. Nell'occhio del ciclone sono finiti Helmut Tauber e Gert Lanz (Svp), oltre a Paul Köllensperger del Team K

13 agosto - 18:39

Il totale complessivo sale quindi a 5.622 casi e resta a 470 decessi da inizio epidemia. Scendono a 2 i pazienti ricoverati per Covid-19 in ospedale ma 1 persona è in rianimazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato