Contenuto sponsorizzato

Dopo quasi un mese Nocciola è stata ritrovata. La storia di un cane e di un'intera frazione che si è messa a cercarla

Nocciola, 8 anni, era scomparsa lo scorso 19 agosto sul monte Altissimo. La sua padrone Gaia non si è fermata ed ha continuata a cercarla per settimana. Ad aiutarla un'intera frazione, quella di Crosano, nel comune di Brentonico 

Pubblicato il - 15 settembre 2020 - 19:20

TRENTO. Quasi un mese tra boschi, viuzze e parcheggi. Nocciola, una setter inglese era scomparsa lo scorso 19 agosto ed ora è tornata a casa. A darne notizia è stata la padrona, Giulia Bonomi, che nelle scorse settimane l'aveva cercata senza sostanza chiedendo aiuto in continuazione sui social.

 

Lo scomparsa del cane era avvenuta sul monte Altissimo e da allora non erano stati molti gli avvistamenti arrivati. Il giorno successivo era stata avvistata in località Dossiol. La sua andatura è un po' goffa ed è quindi abbastanza riconoscibile.

 

Le ricerche sono continuate e ogni piccolo segnale o possibile notizia di avvistamento davano la forza a Giulia di proseguire. La speranza di rivedere la piccola amica a quattro zampe era tanta.

 

Nocciola il 9 e l'11 settembre è stata vista sul territorio di Brentonico e immediatamente le ricerche si sono concentrate proprio in quella zona anche con l'aiuto di diverse persone che hanno dato il loro aiuto. Da vigili del fuoco ai titolari di pizzerie e negozi, tutti si sono messi alla ricerca di Nocciola.

Un'intera frazione, quella di Crosano, con tanto di famiglie e bambini, è scesa in strada per dare il proprio aiuto e cercare il cane che da quasi un mese era ormai fuori da casa.

 

Gli avvistamenti avevano fatto capire che si trovava in zona e che il ritrovamento era vicino. Alla fine è arrivata la bella notizia. “Siamo arrivati sul posto per le ricerche – ci racconta Gaia – e ad un certo punto mentre la stavamo chiamando è arrivata di corsa felicissima di vederci e si è stesa davanti a noi”.

 

Nocciola finalmente è tornata a casa dopo 26 giorni passati tra il monte Altissimo, Chizzola, Brentonico e Crosano. “Grazie alla collaborazione del vostro splendido paese – ha scritto in post su Facebook e poi pubblicato anche in un gruppo di Brentonico - in particolare di Marika Mazzurana e di Giacomo Antonini che con le loro famiglie hanno giocato un ruolo fondamentale nel ritrovamento del nostro cane, Nocciola finalmente è tornata a casa”.

 

Una storia, insomma, che per una volta fortunatamente è terminata con un lieto fine per tutti.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 19:58
Trovati 85 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 130 guarigioni. Sono 1.367 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
18 aprile - 19:42
Da domani (19 aprile) in Trentino bar e ristoranti potranno effettuare il servizio ai tavoli all’aperto dalle 5 alle 18. Ecco tutte le nuove [...]
Cronaca
18 aprile - 19:27
E' enorme il cordoglio in Trentino, così come nel mondo del miele e della ristorazione. L'imprenditore è morto all'ospedale Santa Chiara di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato