Contenuto sponsorizzato

Dramma alle cascate di Fanes, un uomo è stato travolto e trascinato dalla furia dell'acqua

Sono in corso le ricerche da parte dei vigili del fuoco con il sommozzatori e il soccorso alpino. Anche l'elicottero dell'Aiut Alpin Dolomites di Bolzano ha sorvolato l'area

Pubblicato il - 14 agosto 2020 - 19:13

CORTINA. Ha fatto un passo per scattare la foto ma la furia dell'acqua l'ha travolto. Dramma nel primo pomeriggio di oggi alla cascata bassa di Fanes a Cortina. Sono in corso le ricerche di un uomo che è caduto in acqua.

 

Secondo quanto quanto ricostruito fino ad ora, l'uomo stava camminando su un sentiero attrezzato quando la furia della cascata causata dal maltempo lo ha travolto facendolo cadere in acqua.

 

Sul posto si sono portati il soccorso alpino di Cortina e il Gruppo forre del soccorso alpino, i vigili del fuoco con il gruppo sommozzatori, che hanno iniziato a cercarlo lungo il corso d'acqua.

 

La portata delle cascate in queste ore è talmente forte da rendere pericolosa un'eventuale immersione. La ricerca è ancora in corso. Anche l'elicottero dell'Aiut Alpin Dolomites di Bolzano ha sorvolato l'area.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 05:01

Era impiegato fino a 12 ore giorno per pochi euro alla settimana, lavoratore in nero soccorso dalla guardia di finanza: Sono senza un euro ma sono sollevato. Se il futuro mi preoccupa? Certo, ma almeno ora posso affrontarlo a testa alta”

20 settembre - 23:37

A livello provinciale l'affluenza alle urne si attesta a circa il 50% degli aventi diritto. Urne aperte anche lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15 per rinnovare i consigli comunali e indicare "Sì" o "No" al referendum

20 settembre - 20:58
L'allerta è scattata intorno alle 18 di questa sera, domenica 20 settembre, quando è stato trovato un pezzo di un cadavere. A lanciare l'allarme un pescatore che ha notato una sagoma affiorare dall'acqua. Avviate le indagini da parte della scientifica e dei carabinieri. In azione anche i vigili del fuoco
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato