Contenuto sponsorizzato

Drammatico frontale tra un'auto e un mezzo pesante in tangenziale nel bresciano

L'incidente è avvenuto intorno alle 9 quando la conducente avrebbe sbandato per invadere la corsia opposta e colpire un mezzo pesante. L'autoarticolato ha cercato di frenare e sterzare per evitare l'incidente, ma tutte le manovre sono risultate vane e si è verificato un fortissimo impatto

Pubblicato il - 07 marzo 2020 - 16:46

GHEDI. Violentissimo frontale tra un'auto e un mezzo pesante in tangenziale a Ghedi nel bresciano.

 

L'incidente è avvenuto intorno alle 9 quando la conducente avrebbe sbandato per invadere la corsia opposta e colpire un mezzo pesante.

 

L'autoarticolato ha cercato di frenare e sterzare per evitare l'incidente, ma tutte le manovre sono risultate vane e si è verificato un fortissimo impatto.

 

Un incidente molto violento tanto che la vettura è stata poi sbalzata per finire la corsa contro il guardrail.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza, vigili del fuoco e polizia locale per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

Le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza l'area, mentre i pompieri hanno liberato la donna di 60 anni alla guida del veicolo dalle lamiere con le pinze idrauliche.

 

Una volta estratta, la 60enne è stata affidata per le prime cure mediche, quindi è stata trasportata in gravi condizioni all'ospedale. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 16:22

A partire da questa mattina sono diverse le persone che si stanno recando al cimitero. Ieri il presidente della Provincia, Fugatti, ha deciso di chiudere i campisanti l'1 e il 2 novembre

31 ottobre - 15:31

Mentre è evidente a tutti che la curva dell'epidemia è in costante crescita il presidente pare in balia degli eventi e die dati giornalieri e in conferenza stampa dice una cosa mentre nell'ordinanza ne scrive un'altra. Intanto i sindacati attaccano: ''I ristoratori chiedono di ritirare l'ordinanza sulle aperture perché si accorgono che pur essendo aperti la clientela scarseggia, un po’ per paura del contagio, un po’ perché le famiglie hanno sempre meno disponibilità finanziarie''

31 ottobre - 10:26

La decisione è stata presa durante un colloquio in video-conferenza tra i tre presidenti dell'Euregio Fugatti, Platter, e Kompatscher. "Fondamentale la collaborazione e lo scambio continuo tra i territori. Uno dei nostri obiettivi è tenere aperti i confini per garantire la mobilità nei nostri territori e lo spostamento dei pendolari"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato