Contenuto sponsorizzato

E' Krzysztof Slawomir Magera la vittima del tragico incendio in una casa. Il 40enne è morto intossicato

La tragedia si è consumata ieri, domenica 8 marzo, quando i vicini hanno allertato i soccorsi per un forte odore di bruciato provenire da un appartamento

Pubblicato il - 09 marzo 2020 - 09:16

BORGO. E' stato trovato sul pavimento, ormai senza vita, il corpo di Krzysztof Slawomir Magera. Fatale l'intossicazione da fumo per un incendio nella sua abitazione. 

 

La tragedia si è consumata ieri, domenica 8 marzo, quando i vicini hanno allertato i soccorsi per un forte odore di bruciato provenire da un appartamento. 

 

I vigili del fuoco sono arrivati tempestivamente sul posto e quando sono entrati nell'abitazione al primo piano di via per Canaia a Borgo hanno trovato i locali completamente invasi dal fumo (Qui articolo).

 

Il 40enne di origine polacca ma da tempo residente in Trentino e impiegato come meccanico alla ditta Lenzi, invece, è stato trovato a terra, avrebbe tentato di mettersi in salvo ma il fumo inalato non gli ha lasciato scampo. 

 

Non è stato necessario evacuare gli edifici, ma l'area è stata isolata e messa in sicurezza, quindi i pompieri hanno spento il principio d'incendio e areato le stanze, mentre i carabinieri hanno avviato le indagini per ricostruire le ultime ore e il drammatico incidente.

 

Tra la sera e la notte di sabato, il 40enne avrebbe messo sul fuoco una pentola e quindi si sarebbe addormentato sul divano. 

 

Nel frattempo, però, il fuoco ha bruciato la pentola e si è propagato al mobilio e al pensile circostante. 

 

I vicini hanno riferito alle forze dell'ordine di aver sentito un forte rumore nel cuore della notte, probabilmente a causa del materiale finito a terra.

 

Un rumore che avrebbe svegliato anche Magera, che si sarebbe diretto verso la finestra per aprirla e far entrare ossigeno.

 

Purtroppo, però, il fumo inalato gli ha tolto lucidità e forze per crollare a terra sul pavimento. Il pubblico ministero ha, comunque, disposto l'ispezione medico legale per far piena luce sulla vicenda.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 gennaio - 17:44
Sono stabili le ospedalizzazioni con una persona in più in terapia intensiva. I guariti superano i nuovi positivi
Cronaca
26 gennaio - 11:59
Durante le fasi d'arresto, non sono mancati i momenti di tensione, il giovane infatti ha opposto resistenza
Cronaca
26 gennaio - 16:03
Il 61enne da un anno e mezzo lottava contro le complicazioni causate da una puntura di zecca. Ricoverato all'ospedale di Belluno era riuscito a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato