Contenuto sponsorizzato

E' morto dopo tre giorni Antonio Sartori. Era ruzzolato per una decina di metri nel bosco con la nipotina per mano

Era stato ricoverato al Negrar. Sono sopraggiunte delle complicanze a seguito della caduta e così è deceduto. Nell'incidente si era ferita anche la figlia di 40 anni

Pubblicato il - 24 settembre 2020 - 10:46

MARANO DI VALPOLICELLA. E' morto Antonio Sartori, fatali le ferite riportare nella caduta in Valsorda, impegnato con la figlia e la nipotina di 4 anni sul percorso che da malga Biancari raggiunge il ponte tibetano.

 

L'allerta era scattata domenica scorsa (Qui articolo). Il 77enne era inciampato per ruzzolare una decina di metri nella scarpata. 

 

In quel momento Sartori teneva la piccola per mano e l'aveva trascinata con sé, ma fortunatamente la bimba si era fermata a pochi metri dal ciglio del sentiero, praticamente illesa. 

 

Presa dallo spavento e nel tentativo di raggiungere la bimba, la madre di 40 anni si era precipitata per soccorrere la figlia, ma si era infortunata a sua volta.

 

Sono stati quindi raggiunti dal soccorso alpino e dalle unità mediche, arrivati con il supporto dell'elicottero di Trento. Il 77enne era stato  immobilizzato e stabilizzato, caricato in barella e spostato in un punto agevole per il recupero, mentre la 40enne è stata curata e trasportata vicino al padre. Entrambi erano poi stati imbarcati utilizzando un verricello per il trasferimento all'ospedale di Negrar.

 

Nel frattempo purtroppo sono sopraggiunte delle complicanze a seguito della caduta e dopo tre giorni è deceduto. Enorme il cordoglio per il professore, persona che era molto apprezzata e stimata a Molina, una frazione di Fumane.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 13:55

Il vicepresidente della provincia di Bolzano ha fatto l'annuncio sui social. E pensare che in Trentino il primo cittadino del capoluogo è stato attaccato proprio dalla Giunta provinciale per la scelta presa ieri. Per Failoni ''danno enorme per l'economia della città di Trento e per l'immagine dell'intero Trentino''

20 ottobre - 09:55

Un uomo 66enne alla guida della sua Alfa Romeo si è schiantato contro un muretto a Bardolino. Perso il controllo del mezzo, ha sbandato e si è scontrato contro una recinzione, rimanendo incastrato. Sul luogo i vigili del fuoco lo hanno estratto con le pinze idrauliche, consegnandolo poi alle cure dei medici

20 ottobre - 14:08

Il vertice tra le Federcalcio regionali delle scorse ore ha portato a sospendere il calcio a 5 sul territorio, molto per la recrudescenza dell'epidemia e tanto anche per la difficoltà nel conciliare le diverse procedure in materia "quarantena" delle Aziende sanitare, le regole sull'utilizzo di docce e spogliatoio in Alto Adige

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato