Contenuto sponsorizzato

E' morto Stefano D'Orazio lo storico batterista dei Pooh: ''Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita, il testimone di tanti momenti importanti''

Il musicista aveva 72 anni ed era ricoverato da una settimana. Nelle scorse ore, purtroppo, il decesso

Pubblicato il - 07 November 2020 - 10:49

TRENTO. È morto ieri sera Stefano D’Orazio, storico batterista dei Pooh. Il musicista aveva 72 anni ed era ricoverato da una settimana. “Dopo giorni di paura, sembrava che la situazione stesse migliorando”, hanno scritto ieri in un post Facebook i Pooh.

 

Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Riccardo Fogli salutano il collega e amico: “Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita, il testimone di tanti momenti importanti, ma soprattutto, tutti noi, abbiamo perso una persona per bene, onesta prima di tutto con se stessa”.


Lo ha ricordato anche Emanuela Folliero, che è stata per molti anni sua compagna di vita: “Ciao Stefano caro e prezioso amico mio – scrive -. La tua allegria, la tua ironia, la tua profonda sensibilità, la tua Titti, la tua Paola. E adesso come faremo. Amici per sempre. È una promessa. Ma ci mancherai tantissimo”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 January - 10:39

Dopo ore di attesa, con trattative serrate tra le autorità sanitarie di Roma e di Milano sulla colorazione della Lombardia, sono state grosso modo confermate le classificazioni della scorsa settimana. Trentino ancora giallo, Alto Adige rosso. A cambiare sono solo 2 regioni

23 January - 05:01

Ispra suggerisce un deciso cambio di rotta nella gestione dei plantigradi fin qui messa in campo dal Trentino: “Essenziale e necessaria una migliore e più trasparente rendicontazione da parte della Pat di tutti gli episodi potenzialmente critici”. Per gli esperti la prevenzione è più efficace di dissuasioni e abbattimenti: “Spesso comportamenti potenzialmente pericolosi possono emergere negli orsi come conseguenza di comportamenti umani non adeguati”

23 January - 09:27

Si attendono i rilievi scientifici dei Ris. Oggi diverse squadre dei vigili del fuoco, assieme alle forze dell'ordine, con la strumentazione di ecoscandaglio verificheranno in profondità la presenza di eventuali cadaveri

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato