Contenuto sponsorizzato

Elezioni regionali, alta l'affluenza alle 19. In Emilia Romagna si tocca quasi il 60%

In Calabria alle 19 ha votato circa il 35% degli aventi diritto al voto

Pubblicato il - 26 gennaio 2020 - 19:57

TRENTO. Si conferma molto alta l'affluenza in queste elezioni regionali che si stanno tenendo in Calabria e in Emilia-Romagna. Fino alle 23 saranno aperti i seggi per eleggere i presidenti e i consigli delle due regioni.

 

In occasione di questo voto sono chiamati oltre 3,5 milioni di cittadini emiliano-romagnoli e circa 2 milioni di calabresi. Si vota in entrambi i casi a turno unico e in una sola giornata.

 

Per quanto riguarda l'Emilia Romagna l'affluenza rilevata ai seggi alle 19 è quasi doppia rispetto alle precedenti elezioni. Si è arrivati a 58,82% di persone che si sono recate ai seggi rispetto al 30,89% della volta scorsa.

 

Per quanto riguarda la Calabria, invece, alle 19 si sono recate ai seggi circa il 35% degli aventi diritto al voto.

 

Come già detto i seggi rimarranno aperti fino alle 23 e si procederà subito dopo allo spoglio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 11:41

Una recrudescenza dell'epidemia importante e il presidente Arno Kompatscher si è trovato a firmare diverse ordinanze per cercare di fronteggiare la diffusione di Covid-19, il governatore ha fatto anche un appello: "Ci troviamo di fronte alle settimane decisive per interrompere la catena dei contagi. E' fondamentale fermare la diffusione del virus per tutelare scuola e lavoro”

27 ottobre - 19:32

Sono tante le lettere e i messaggi diretti al presidente Fugatti di cittadini che non hanno capito perché in Trentino si stia perseverando con la didattica totalmente in presenza (addirittura alzando il numero di contagiati necessari per mettere le classi in quarantena alle elementari e alle medie). Ne pubblichiamo due: ''Anche noi preferiamo certamente la didattica in presenza, così come andare fuori a cena,  o andare in palestra; ma allora a maggior ragione ci vogliono tracciamenti rapidi e completi che paiono totalmente saltati''

28 ottobre - 09:32

L’appello del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie: “Si mettano da parte le eventuali divergenze e si collabori al massimo. La difesa della salute e la protezione della vita per tutelare anche l’economia deve rimanere il nostro punto fermo”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato