Contenuto sponsorizzato

Eric aveva solo 18 mesi. E' stato ucciso da un trattore, chiesti 9,2 milioni

L'incidente è avvenuto nel marzo dello scorso anno. Il piccolo si trovava nel passeggino quando è stato urtato dal trattore. Ora è iniziata la fase in tribunale

Pubblicato il - 29 gennaio 2020 - 08:29

TRENTO. Nessun modo e nemmeno nessun importo potrà far dimenticare il dramma enorme che si è portato via il piccolo Eric, il bimbo di 18 mesi che lo scorso 30 marzo, a Serso, è stato travolto da un trattore morendo il giorno seguente per le gravi ferite (QUI L'ARTICOLO DELL'INCIDENTE).

 

Ieri, a poco me di un anno di distanza si è aperta la fase giudiziaria che vede il conducente del mezzo agricolo imputato con l'accusa di omicidio stradale. Per lui, Carlo Luchi, si potrebbe ipotizzare il rito abbreviato. Dall'altra parte ci sono i famigliari di Eric che si sono costituiti parte civile. Nel procedimento è stato quantificato un danno, in via provvisoria di 9,2 milioni di euro.

 

Il tragico incidente è avvenuto a Serso, frazione di Pergine. Il trattore avrebbe urtato il passeggino in cui si trovava il piccolo Eric schiacciandolo contro il muro. Il bimbo è finito sbalzato fuori. Un impatto tremendo che dopo 24 ore si è dimostrato fatale per il piccolo Eric (QUI L'ARTICOLO).

 

Ieri l'udienza è stata rinviata di qualche settimana per lo sciopero degli avvocati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 04:01

È stato lo stesso Fugatti ad ammettere “che non è esclusa l’impugnazione del Governo” e ancora una volta il Trentino ha scelto la via più facile, ma meno sicura, per arrivare allo scontro con il Governo. Se per impugnare l’ordinanza dell’Alto Adige (appoggiata da una legge) servirebbe un lungo e complicato ricorso, per disinnescare quella trentina basta una pronuncia del Tar

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato