Contenuto sponsorizzato

Ersilia e Carolina, nate lo stesso giorno festeggiano 100 anni: “Sono le più anziane di Ala”

Ala ha due “nonne” centenarie Ersilia Fumanelli e Carolina Debiasi, entrambe nate il 12 dicembre 1920, hanno vissuto la Seconda guerra mondiale, il boom economico e la rivoluzione tecnologica e ora festeggiano il secolo di vita. Il sindaco: “È incredibile pensare all’evoluzione alla quale hanno potuto assistere”

Di T.G. - 14 December 2020 - 10:49

ALA. A loro modo Ersilia Fumanelli e Carolina Debiasi stanno riscrivendo parte della storia di Ala dal momento che lo scorso 12 dicembre sono diventate le due persone più anziane del Comune. Il fatto ancor più sorprendente però è che entrambe lo sono diventate contemporaneamente, Ersilia e Carolina infatti hanno compiuto 100 anni lo stesso giorno

 

Sia Ersilia che Carolina, fa sapere l’amministrazione comunale, sono ancora nella loro casa e godono di buona salute. Mentre il sindaco Claudio Soini ha fatto loro gli auguri di persona. La coincidenza è a dir poco straordinaria, se trovare due persone che sono nate lo stesso giorno può essere un’operazione non così complicata, in questo caso le due signore non solo sono nate lo stesso giorno, ma vivono nella stessa città e sono arrivate entrambe al secolo di vita. Anche il primo cittadino è rimasto stupito della circostanza. 

 

Entrambe le famiglie avrebbero voluto festeggiare le loro “nonne” in modo diverso, ma l’epidemia da coronavirus lo ha impedito. Con Ersilia Fumanelli (vedova Trainotti) era presente anche il parroco di Ala, don Alessio, assieme alle due figlie, il genero e il nipote. Il marito di Ersilia era barbiere, conosciutissimo ad Ala. Mentre con Carolina Debiasi (vedova Deimichei) erano presenti le tre figlie e i due figli. Il sindaco Soini ha portato gli auguri di tutta l’amministrazione comunale alle due neocentenarie.

 

Sono la memoria storia del nostro territorio – commenta il il primo cittadino – hanno vissuto una serie di epoche diverse. È incredibile pensare all’evoluzione alla quale hanno potuto assistere. Sono nate all’indomani della Prima guerra mondiale, hanno vissuto il dramma della Seconda, poi il boom economico e la rivoluzione tecnologia dei nostri anni. A loro due vanno i più cari auguri miei e di tutta l’amministrazione comunale di Ala”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 settembre - 13:16
Lo striscione intimidatorio è stato rivendicato dal Veneto Fronte Veneto Fronte Skinheads. La replica della Cgil: “Difendiamo la salute e il [...]
Cronaca
25 settembre - 12:59
L'incidente è avvenuto all'altezza della stazione di Marter (Roncegno Terme). Il corpo dell'animale preso in custodia dal corpo forestale. Notte [...]
Politica
25 settembre - 12:27
I cinque consiglieri del gruppo Verde regionale (fra cui Coppola e Zanella) hanno fatto sapere che restituiranno l’intera somma legata al [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato