Contenuto sponsorizzato

Evade dagli arresti domiciliari dopo appena un giorno: “Ho portato il computer a riparare”

Si trovava agli arresti domiciliari in quanto ritenuto colpevole di resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza, ma è evaso perché doveva far riparare il proprio computer. Rintracciato dai carabinieri è stato nuovamente arrestato

Pubblicato il - 10 ottobre 2020 - 18:58

GARDA (VR). Doveva riparare il computer rotto e per questo ha deciso di evadere dagli arresti domiciliari. È successo nel Comune di Garda dove un 56enne originario di Napoli si trovava ristretto agli arresti domiciliari. Una misura che gli era stata imposta il giorno prima perché ritenuto colpevole di resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza.

 

Eppure, quando il giorno successivo all’entrata in vigore della misura restrittiva i carabinieri si sono recati all’abitazione dell’uomo per svolgere i controlli di routine si sono accorti che il 56enne se ne era andato.

 

A quel punto i militari si sono messi sulle tracce dell’uomo che è stato individuato mentre stava facendo rientro a casa. Alla domanda dei carabinieri sul perché avesse violato gli arresti domiciliari il 56enne ha replicato con tutta tranquillità di essersi allontanato per portare il proprio computer ad aggiustare

 

Scontato l’epilogo della vicenda, avendo accertato il reato di evasione dagli arresti domiciliari, l’uomo è stato nuovamente arrestato. Dopo il processo, arrivato con rito diretto, il 56enne è stato ristretto per la seconda volta agli arresti domiciliari nella sua abitazione a Garda.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 gennaio - 10:59

Numeri del contagio in aumento in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono 175, a fronte di un indice contagi/tamponi salito all'8,64%. Due i decessi, che portano il bilancio da inizio pandemia a 811, 517 solamente da settembre. Crescono ricoveri e terapie intensive

18 gennaio - 11:21

Si è verificata una collisione tra due vetture. I conducenti trasportati in ospedale. In azione la macchina dei soccorsi 

18 gennaio - 09:06

Nuovo lockdown fino al 7 febbraio. A partire dal 25 gennaio verrà imposto l'uso di mascherine Ffp2 nei negozi e sui mezzi pubblici, mentre il distanziamento fisico è aumentato a 2 metri. Kurz: "Non bisogna seguire l'esempio dell'Alto Adige. Non vale la pena riaprire solo per richiudere dopo dieci giorni in una situazione ancora peggiore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato