Contenuto sponsorizzato

Fidanzati-pusher, poco più che 20enni sono sospettati di gestire un giro di spaccio

I carabinieri hanno rinvenuto, nascosti nella camera da letto, 350 grammi di hashish. La difesa dei due fidanzati accusati di spaccio: “È per uso personale”

Pubblicato il - 21 settembre 2020 - 16:55

PESCHIERA DEL GARDA (VR). Potrebbe esserci una soffiata alla base dell’operazione che ha portato all’arresto di due giovani fidanzati, 22 anni lui e 23 anni lei, entrambi domiciliati a Bardolino e fortemente sospettati di gestire un giro di spaccio nella zona.

 

Come riportato dai militari “l’attività antidroga è stata avviata sulla base di informazioni riservate che le forze dell’ordine avevano acquisito già da qualche giorno”. Informazioni che una volta riscontrate hanno consentito di recuperare 350 grammi di hashish che i due giovani avevano nascosto nell’abitazione di una parente della ragazza dove erano ospitati. Un quantitativo che gli inquirenti definiscono importante.

 

Dopo la perquisizione, all’interno della camera da letto dei due fidanzati, hanno rinvenuto anche una somma di circa 300 euro in contanti.

 

I due giovani hanno affermato di essere gli unici ad avere accesso alla droga in loro possesso, quest’ultima dunque sarebbe stata comprata per uso personale. Una scusa che non ha convinto i carabinieri che li hanno dichiarati in arresto.

 

In mattinata i due giovani sono stati giudicati con rito direttissimo, al termine del quale l'arresto è stato convalidato, sono stati concessi i “termini a difesa” con rinvio dell’udienza al mese di novembre 2020. Rimessi in libertà, nei confronti del ragazzo è stato disposto l’obbligo di firma.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 10:55

Un trend che si conferma alto in provincia di Bolzano. Sono stati analizzati 2.566 tamponi, 298 i testi risultati positivi per un rapporto contagi/tamponi che sale all'11,6%. Quasi 7 mila persone sottoposte a misure di isolamento

29 ottobre - 11:22

L'area è blindata e la polizia è riuscita a ferire e fermare l'assalitore. E' il terzo attacco in poco più di un mese dalla ripubblicazione delle caricature di Charlie Hebdo

29 ottobre - 04:01

Lo studio esclusivo condotto da 4 università (fra cui Trento) e dal Policlinico San Matteo di Pavia mostra cosa accadrà se le misure dell’ultimo Dpcm non dovessero frenare i contagi: “La crescita esponenziale dei positivi trascinerà con sé quella delle terapie intensive e dei decessi, le strutture sanitarie saranno messe in ginocchio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato