Contenuto sponsorizzato

Futura sulla nube di Rovereto: “Paura alimentata dalla Giunta per scopi elettorali”

Futura Rovereto attacca la Giunta sulla comunicazione ufficiale per “l’emergenza nube”: “Lo stesso stile adottato dalle destre in campagna elettorale: primo, seminare la paura; secondo, raccogliere consenso; terzo, attribuirsi il merito dello scampato pericolo”

Di Tiziano Grottolo - 02 settembre 2020 - 20:36

ROVERETO. Tanta paura e preoccupazione fra i cittadini di Rovereto e dintorni per la fuoriuscita di una nube dallo stabilimento della Sunfarma. L’allarme era stato lanciato direttamente dalla pagina ufficiale della Provincia tramite un comunicato dove si parlava di non meglio precisate “sostanze gassose” consigliando alla popolazione “di rimanere in casa”. Fortunatamente tutto si è risolto per il meglio dal momento che le sostanze fuoriuscite non erano pericolose e la nube si è dissolta senza conseguenze (QUI articolo)

 

Eppure, la gestione della vicenda da parte della Provincia, in particolare della comunicazione, non è piaciuta a Futura Rovereto che ha attaccato: “Piazza Dante ha alimentato la paura facendo presagire chissà quali scenari, salvo poi rimangiarsi tutto. Al di là dell’episodio singolo, c’è molto da riflettere – sottolinea Futura – su come la giunta provinciale leghista concepisca la comunicazione ai cittadini nelle situazioni di emergenza. Una comunicazione che riprende pari pari lo stile adottato dalle destre in campagna elettorale: primo, seminare la paura; secondo, raccogliere consenso; terzo, attribuirsi il merito dello scampato pericolo”.

 

Come sottolineato da Futura, e spiegato dai vertici Sunfarma, l’emergenza ha messo in evidenza l’ottimo funzionamento della macchina dei controlli e dei sistemi d’allarme: alle primissime avvisaglie della fuoriuscita di potassio clavulanico (un semplice e innocuo principio attivo dell’antibiotico), l’azienda ha attivato immediatamente il protocollo di intervento, così come pianificato con Appa, vigili del fuoco e Provincia, individuando e circoscrivendo l’area del guasto.

 

Che bisogno c’era – si chiede il movimento – di soffiare sul fuoco della paura della gente, se non per il fatto che si pensava di cavalcare l’evento in chiave elettoralistica a Rovereto?”. Ad ogni modo Futura, da qui in avanti, chiede maggiori controlli: Rovereto e in modo particolare il quartiere di Lizzana devono affrontare spesso il problema della qualità dell’aria dovuto alle numerose industrie presenti nel territorio. È necessario garantire ai cittadini tutti gli interventi necessari per evitare il ripetersi di simili situazioni”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

27 novembre - 09:30

Due donne sono state estratte dal proprio veicolo, finito in un fossato dopo uno scontro con un'altra auto. L'incidente è avvenuto attorno alle 18.30 di giovedì 26 novembre nella località di Veronella, poco sotto Verona. Necessario l'intervento dei vigili del fuoco, che hanno dovuto utilizzare le pinze idrauliche per liberarle

27 novembre - 09:09

L'obiettivo è quello di non spostare il coprifuoco e quindi anticipare anche la Messa di Natale. Il governo starebbe trattato con la Cei, intanto per la riapertura degli impianti sciistici se ne dovrà riparlare a gennaio e lo stesso vale per la scuola

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato