Contenuto sponsorizzato

Gli hacker attaccano i sistemi informatici. Gli operai di Luxottica invitati a rimanere a casa

Due stabilimenti bellunesi della multinazionale degli occhiali sono stati oggetto di un attacco informatico da parte di ignoti. Il blocco dei sistemi informatici ha così costretto la società a invitare gli operai a rimanere a casa, saltando il proprio turno di lavoro

Pubblicato il - 21 settembre 2020 - 18:55

AGORDO. Mattinata decisamente movimentata per la multinazionale dell'occhiale Luxottica, oggetto di un attacco hacker che ha paralizzato la produzione in due dei tre stabilimenti della provincia bellunese, tra cui quello storico di Agordo, dove l'azienda è nata nel 1961. La società ha dovuto invitare i dipendenti a rimanere a casa, adducendo come causa “gravi problemi informatici”.

 

L'attacco della mattina di lunedì 21 settembre ha coinvolto gli stabilimenti di produzione e logistica di Agordo e Sedico, bloccandoli. Non è ancora chiaro il motivo dell'attacco e se vi sia la richiesta di qualche sorta di “riscatto” da parte degli hacker. A rimanere a casa sono stati pertanto gli operai che avrebbero dovuto cominciare il secondo turno, mentre per il terzo la situazione verrà valutata strada facendo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
24 giugno - 20:07
La Pat ha presentato un piano contro la diffusione del bostrico: l'individuazione precoce degli alberi infestati e il loro immediato abbattimento [...]
Cronaca
24 giugno - 21:27
Il fienile, dove si trovava una famiglia, è stato colpito da un fulmine. Stando alle prime informazioni una bambina di 11 anni sarebbe stata [...]
Cronaca
24 giugno - 17:47
L'assessore Tonina in Terza Commissione: "O si riuscirà a trovare una condivisione trasversale sulla costruzione di un impianto gassificatore, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato