Contenuto sponsorizzato

Gli hacker attaccano i sistemi informatici. Gli operai di Luxottica invitati a rimanere a casa

Due stabilimenti bellunesi della multinazionale degli occhiali sono stati oggetto di un attacco informatico da parte di ignoti. Il blocco dei sistemi informatici ha così costretto la società a invitare gli operai a rimanere a casa, saltando il proprio turno di lavoro

Pubblicato il - 21 September 2020 - 18:55

AGORDO. Mattinata decisamente movimentata per la multinazionale dell'occhiale Luxottica, oggetto di un attacco hacker che ha paralizzato la produzione in due dei tre stabilimenti della provincia bellunese, tra cui quello storico di Agordo, dove l'azienda è nata nel 1961. La società ha dovuto invitare i dipendenti a rimanere a casa, adducendo come causa “gravi problemi informatici”.

 

L'attacco della mattina di lunedì 21 settembre ha coinvolto gli stabilimenti di produzione e logistica di Agordo e Sedico, bloccandoli. Non è ancora chiaro il motivo dell'attacco e se vi sia la richiesta di qualche sorta di “riscatto” da parte degli hacker. A rimanere a casa sono stati pertanto gli operai che avrebbero dovuto cominciare il secondo turno, mentre per il terzo la situazione verrà valutata strada facendo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 16:17
Sono stati analizzati 1.904 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 20 casi tra over 60 e 10 contagi tra giovani e ragazzi in età scolare, ci [...]
Cronaca
18 aprile - 16:09
Il ritrovamento è avvenuto a Borgo Venezia, quartiere di Verona. Avviate le indagini per risalire all'autore del gesto
Cronaca
18 aprile - 15:11
Da Carlo Petrini di Slow Food ad Anna Scafuri del TG1, poi tutta – ma proprio tutta – una serie di chef stellati, Niko Romito, Andrea Alfieri, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato