Contenuto sponsorizzato

Il corpo di Ilaria Matteucci riaffiora nell'Adige alla diga di Mori dopo aver percorso oltre 80 chilometri

La donna era scomparsa nella zona di Vadena, in Alto Adige, il 10 febbraio e da quel giorno era stato diffusa la richiesta di aiuto e si erano attivate le ricerche

Pubblicato il - 28 febbraio 2020 - 10:56

MORI. Il corpo è stato notato dall'operatore della diga che stava controllando il transito delle acque. Subito ha chiamato le forze dell'ordine e così sono intervenuti i carabinieri della zona accertando che si trattava di Ilaria Matteucci la 57enne di Bolzano scomparsa il 10 febbraio a pochi chilometri dal capoluogo a ovest di Laives e Bronzolo (QUI ARTICOLO).

 

Da subito si erano attivate le ricerche, concentrate soprattutto nella zona di Vadena, tra il Monte di Mezzo e i fiumi, Isarco e Adige, che lì confluiscono. Erano entrati in azione i vigili del fuoco di Vadena e il corpo di Laives, i sommozzatori dei pompieri e le unità cinofile ed successivamente erano stati mobilitati anche i corpi dei comuni vicini.

 

 

E alla fine è stato proprio l'Adige a restituire il suo corpo. Una tragedia della quale ancora non si conoscono le cause ma che pone fine alle ricerche proseguite in questi giorni con più corpi dei pompieri attivati e le forze dell'ordine in stato di allerta. Il corpo di Ilaria ha percorso circa 80 chilometri in questi 18 giorni, probabilmente spinto dalla corrente dell'Adige e ieri, intorno alle 16, è stato notato dall'operatore della diga di Mori, dunque in pieno Trentino.

 

Subito sono intervenuti i vigili del fuoco della zona e i carabinieri ed è stato effettuato prima il recupero e poi il riconoscimento che, purtroppo, non ha lasciato dubbi. 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 05:01

Il presidente dell'Ordine dei medici, Marco Ioppi: "Sulla scuola si deve agire in modo sartoriale caso per caso. Annullare i Mercatini è stata una scelta di buonsenso e prevenzione. La stagione invernale va attentamente pianificata e gestita"

22 ottobre - 10:33

Per quanto riguarda il calcio, vanno avanti i campionati di serie D e di Eccellenza, oltre a quelli di categoria superiore. Per le castagnate, invece, è prevista la presenza massima di una persona ogni quattro metri quadrati

21 ottobre - 19:21

La startup trentina, produttrice del Vaia Cube, dopo due anni dal grave evento meteorologico che nel 2018 ha messo in ginocchio il paesaggio dolomitico, ha deciso di ricordare il triste anniversario donando un albero per ogni giorno trascorso: così ci saranno 726 nuovi alberi in segno di resilienza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato