Contenuto sponsorizzato

Il corpo di Ilaria Matteucci riaffiora nell'Adige alla diga di Mori dopo aver percorso oltre 80 chilometri

La donna era scomparsa nella zona di Vadena, in Alto Adige, il 10 febbraio e da quel giorno era stato diffusa la richiesta di aiuto e si erano attivate le ricerche

Pubblicato il - 28 febbraio 2020 - 10:56

MORI. Il corpo è stato notato dall'operatore della diga che stava controllando il transito delle acque. Subito ha chiamato le forze dell'ordine e così sono intervenuti i carabinieri della zona accertando che si trattava di Ilaria Matteucci la 57enne di Bolzano scomparsa il 10 febbraio a pochi chilometri dal capoluogo a ovest di Laives e Bronzolo (QUI ARTICOLO).

 

Da subito si erano attivate le ricerche, concentrate soprattutto nella zona di Vadena, tra il Monte di Mezzo e i fiumi, Isarco e Adige, che lì confluiscono. Erano entrati in azione i vigili del fuoco di Vadena e il corpo di Laives, i sommozzatori dei pompieri e le unità cinofile ed successivamente erano stati mobilitati anche i corpi dei comuni vicini.

 

 

E alla fine è stato proprio l'Adige a restituire il suo corpo. Una tragedia della quale ancora non si conoscono le cause ma che pone fine alle ricerche proseguite in questi giorni con più corpi dei pompieri attivati e le forze dell'ordine in stato di allerta. Il corpo di Ilaria ha percorso circa 80 chilometri in questi 18 giorni, probabilmente spinto dalla corrente dell'Adige e ieri, intorno alle 16, è stato notato dall'operatore della diga di Mori, dunque in pieno Trentino.

 

Subito sono intervenuti i vigili del fuoco della zona e i carabinieri ed è stato effettuato prima il recupero e poi il riconoscimento che, purtroppo, non ha lasciato dubbi. 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 gennaio - 05:01
Una circolare della Federazione nazionale degli Ordini dei medici spiega che un operatorio sospeso perché non vaccinato non può essere [...]
Cronaca
26 gennaio - 19:21
I dati delle ultime 24 ore dicono che anche oggi ci sono stati più guariti dei nuovi positivi e che tra i contagi la fascia d'età più colpita è [...]
Cronaca
26 gennaio - 20:13
Fra regole in contrasto tra loro e le classi in quarantena che aumentano, i presidi denunciano le difficoltà del mondo della scuola: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato