Contenuto sponsorizzato

Il terribile incendio al salumificio (VIDEO) domato dopo 48ore di battaglia con le fiamme, oltre 300 i vigili del fuoco coinvolti

Le immagini riprese con i droni mostrano la distruzione provocata dall’incendio. Per spegnere gli ultimi focolai i pompieri hanno dovuto distruggere parti dell’edificio che ora dovrà essere abbattuto, i danni superano i 50 milioni di euro

Pubblicato il - 09 marzo 2020 - 10:17

POSTAL. L’incendio al salumificio Pfitscher, di via Roma a Postal, è scoppiato introno a mezzogiorno di venerdì 6 marzo ma l’intensità è stata tale che per avere ragione delle fiamme i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare incessantemente per 48 ore.

 

Nelle operazioni di spegnimento sono stati coinvolti oltre 300 vigili del fuoco appartenenti a più di 30 diversi Corpi diversi, decine i mezzi antincendio entrati in azione. Le immagini riprese con il drone mostrano la distruzione provocata dal rogo che ha distrutto tutto.

 

Per raggiungere gli ultimi focolai ancora attivi, i pompieri hanno dovuto far entrare degli escavatori che hanno abbattuto porzioni di edificio consentendo l’intervento delle squadre di terra in aree altrimenti inaccessibili. I 25mila metri quadri dello stabilimento sono stati letteralmente devastati dal rogo, per quanto riguarda i quattro dipendenti che avevano subito una leggera intossicazione ora stanno bene. Per tutto il tempo necessario, Croce Bianca e Protezione civile hanno allestito un vero e proprio campo di soccorso per rifocillare i pompieri in azione, così per i circa 300 volontari sono stati distribuiti panini e bevande. 

 

Il salumificio faceva riferimento a una delle più rinomate case di produzione all’interno del quale si produceva anche il famoso speck Alto Adige Igp, stando a quanto riportato dal titolare Lukas Pfitscher la struttura dovrà essere abbattuta i costi per la ricostruzione superano i 50 milioni di euro. Ora si stanno cercando delle soluzioni per i circa 60 dipendenti rimasti senza lavoro.

 

Non sono ancora chiarire le cause all’origine dell’incendio, su queste indagheranno i vigili del fuoco non appena la struttura sarà nuovamente accessibile in sicurezza. Nel frattempo i pompieri mantengo alta l’attenzione per scongiurare l'insorgere di eventuali focolai.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 aprile - 15:28
Terminato il lavoro della commissione. Una vicenda che è costata a Nava il ruolo di direttore per l'integrazione socio-sanitaria: medico di ruolo, [...]
Ambiente
15 aprile - 12:57
Su un campione di 252 aquile reali e avvoltoi raccolti feriti o morti in un'ampia area dell'Europa centro-meridionale negli ultimi anni, il 44% di [...]
Ambiente
14 aprile - 13:14
Dal bosco fanno capolino vecchi macchinari arrugginiti, container, moduli prefabbricati, rottami di ferro e scarti di lavorazione, Degasperi: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato