Contenuto sponsorizzato

IL VIDEO. Gli elicotteri della Finanza volano basso su Predazzo e qualche tegola salta via. La sindaca: “Era un’esercitazione che si è sovrapposta con un intervento di soccorso”

Nel primo pomeriggio due elicotteri della guardia di finanza sono rimasti in volo, per alcuni minuti, sopra l’abitato di Predazzo preoccupando i residenti e, secondo alcuni, sollevando anche qualche tegola dai tetti. La sindaca: “Mi sono messa in contatto con il comandante della scuola alpina”

Di Tiziano Grottolo - 08 August 2020 - 17:04

PREDAZZO. Già da questa mattina, gli abitanti della zona di Predazzo si sono accorti di un insolito via vai di elicotteri della guardia di finanza nei dintorni del paese. Fin qui nulla di nuovo dal momento che a poca distanza sorge la scuola alpina della guardia di finanza “Giovanni Macchi”, che forma le fiamme gialle per le operazioni in montagna.

 

Intorno alle 14e30 però, quello che fino a poche ore prima era solo un lontano ronzio si è trasformato in un notevole frastuono prodotto da ben due elicotteri che volavano a bassa quota sopra l’abitato. La presenza ovviamente non è passata inosservata (per far partire il VIDEO cliccare sull'immagine di copertina) e diversi cittadini hanno scatto fotografie ed effettuato delle riprese, un po’ per la sorpresa di trovarsi due aeromobili sopra casa ma anche per il fastidio dovuto al rumore.

 

Anzi, alcuni residenti lamentano che la sosta prolungata dei due elicotteri sopra l’abitato, per colpa dello spostamento d’aria, abbia danneggiato i tetti di alcune case spostando tegole e coppi. Sul gruppo Facebook sono anche state postate delle foto da alcuni cittadini che si sono domandati il perché della manovra che si è protratta per alcuni minuti.

 

Mi sono già messa in contatto con il comandante della scuola alpina – ha affermato Maria Bosin, raggiunta telefonicamente da il Dolomiti – che mi ha riferito che si stava tenendo un’esercitazione che coinvolgeva gli elicotteri in questione. È successo però che gli stessi mezzi, proprio nel bel mezzo dell’esercitazione, sono stati dirottati per un’operazione di soccorso”. Un intervento che comunque non dovrebbe essere avvenuto in zona visto che i vigili del fuoco di Predazzo non sono intervenuti come di consueto.

 

Con ogni probabilità i due mezzi hanno indugiato sopra Predazzo in attesa di ordini precisi per coordinare l’intervento urgente. Forse si è sottovalutato lo spostamento d’aria generato dai rotori. “Il comandante e lo stesso nucleo di elicotteristi si sono detti dispiaciuti per l’inconveniente – riporta Bosin – situazioni simili non dovrebbero più ripetersi, si è trattata di una sfortunata coincidenza”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 13:04
Le riaperture annunciate dal governo Draghi, per il virologo Buroni, sarebbero decisioni politiche perché le conoscenze scientifiche non [...]
Cronaca
18 aprile - 12:39
Nello stato di San Paolo in particolare una buona parte degli ospedali avrebbe esaurito le scorte di sedativi per i pazienti intubati che, secondo [...]
Ambiente
18 aprile - 12:53
L'enorme massa di ghiaccio di 6.000 chilometri quadrati si era staccata dall'Antartide nel 2017, dirigendosi lentamente verso l'isola della Georgia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato