Contenuto sponsorizzato

In casa aveva quasi un chilo di droga e 4.600 euro in contanti. Arrestato un uomo e sottoposto agli arresti domiciliari

Rinvenuti nell'abitazione dell'uomo, e poi sequestrati, 760 grammi di hashish, 90 grammi di cocaina, 64 grammi di marijuana, una pasticca di ecstasy, 260 semi di canapa, tre bilance elettroniche di precisione e denaro in contanti

Pubblicato il - 07 giugno 2020 - 11:39

PRATO ALLA DRAVA. Qualche giorno fa i militari erano nel mezzo di un normale servizio di controllo, quando hanno fermato un 46enne pluripregiudicato di dobbiaco alla guida della propria auto.

 

Quando l'hanno perlustrata, i militari hanno trovato delle cannule trasparenti sporche di polvere bianca, che sono delle tipiche cannucce che i drogati utilizzano per inalare la cocaina.

 

L’uomo è stato quindi invitato a seguire gli agenti all’ospedale per essere sottoposto a delle analisi per stabilire se stesse guidando sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. L’uomo si è rifiutato e pertanto è stato denunciato a piede libero.

 

Il carabinieri a questo punto sono risaliti al venditore di cocaina, che avevano visto proprio a Prato alla Drava nei pressi dell’abitazione di un soggetto del luogo già noto alle forze dell’ordine e con anche un vecchissimo precedente di droga. Hanno quindi deciso di organizzare una perquisizione a casa sua.

 

Fatto arrivare il cane antidroga del nucleo cinofili di Laives, sono saltati fuori quasi 760 grammi di hashish, quasi 90 grammi di cocaina già suddivisa in 15 involucri, 64 grammi di marijuana, una pasticca di ecstasy (Mdma), tre bilance elettroniche di precisione, 260 semi di canapa, 4.600 euro in contanti. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

 

L’uomo, dopo i rilievi foto-dattiloscopici, è stato sottoposto agli arresti domiciliari. L’indomani mattina, nel corso dell’udienza di convalida della misura precautelare, tenuta a distanza in videoconferenza per i noti motivi Covid, l’arresto è stato convalidato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.08 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 16:35

Sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi e 8 persone presentano sintomi. Il totale in Trentino è di 6.311 casi e 470 decessi da inizio epidemia

19 settembre - 15:55

L'escursionista, che si trovava con un amico all'uscita della 23esima galleria, ha perso l'equilibrio sul bordo della scarpata ed è caduto nel vuoto

19 settembre - 13:12

Il 19 settembre 2019 il Parlamento europeo votava una mozione sull'importanza della memoria, suscitando diverse proteste tra gli ex comunisti (e gli storici) italiani, che gridarono alla banalizzazione della storia e a un'inaccettabile equiparazione tra nazismo e comunismo. Lo storico Marcello Flores D'Arcais: "Il documento, coi suoi limiti, esprime il desiderio dell'Europa di costruire un racconto comune del passato. Il clamore suscitato in Italia fu dovuto al rifiuto della storia in nome dell'identità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato