Contenuto sponsorizzato

Incidente sul lavoro, operaio rimane con la mano schiacciata da un grosso tronco: trasportato in codice rosso all’ospedale

Incidente nel cantiere gestito da una ditta trentina, un operaio 42enne è stato travolto da una pianta riportando lo schiacciamento di una mano. Sul posto sono intervenuti l’equipe medica dell’elicottero, un’ambulanza, i carabinieri e gli ispettori del lavoro

Pubblicato il - 01 dicembre 2020 - 17:52

CANALE D’AGORDO. L’allarme è scattato intorno alle 15e30 di questo pomeriggio, 1 dicembre, quando i colleghi sono stati attirati dalle gridi di dolore di un operaio rimasto con la mano incastrata sotto un pesante tronco d’albero.

 

L’uomo, classe 1978 originario di Gosaldo in Provincia di Belluno, stava tagliando alcuni rami dal tronco di una grossa pianta quando, per ragioni ancora da appurare, la stessa è slittata verso l’uomo schiacciandogli la mano sinistra.

 


 

Sul posto è stato chiesto l’intervento dei soccorritori del numero unico per le emergenze, l’eliambulanza del Suem si è portata in Val di Gares, dove è avvenuto l’incidente. Il 42enne ferito è stato stabilizzato e imbarellato dopodiché è stato trasferito in codice rosso all’ospedale.

 


 

Nel frattempo, sul luogo dell’incidente, come da prassi in queste situazioni, sono sopraggiunti anche i carabinieri di Falcade e gli ispettori della Spisal, l’ente che si occupa di prevenzione infortuni. Il cantiere dove stava lavorando l’uomo è gestito dalla ditta trentina “Dalla Santa Federico” di San Martino di Castrozza, specializzata proprio in lavori boschivi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 05:01

Dalle versioni contraddittorie di Pat e Apss alla conferma del Ministero della Salute che sottolinea: “Il tampone molecolare di controllo deve essere fatto nel più breve tempo possibile. Su questo non c’è dubbio. Non mettiamo un limite temporale, ma possibilmente entro 24-48 ore”. Eppure in Trentino è stato dimostrato che servono almeno 10 giorni

23 gennaio - 20:31

Sono 246 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 6 decessi, mentre sono 28 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

23 gennaio - 19:50

Oggi la conferenza Stato - Regioni, Fugatti: ''I programmi dell'arrivo dei vaccini sono saltati. Ci dobbiamo arrangiare con gli strumenti che abbiamo. Con i vaccini, purtroppo, ci vorrà molto tempo per avere un numero alto di somministrazioni nella popolazione”

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato